Parigi, lo scrittore Francese Dominique Vernier suicida a Notre Dame

Lo scrittore e storico Dominique Venner si è suicidato oggi nella cattedrale di Notre-Dame, a Parigi. Secondo i primi elementi dell'inchiesta, l'uomo si è sparato mentre si trovava vicino all'altare della chiesa...
Lo scrittore e storico, 78 anni, si è ucciso davanti all’altare, in mezzo ai turisti. Era un forte oppositore alla legge sulle nozze gay

PARIGI – Lo scrittore e storico Dominique Venner si è suicidato oggi nella cattedrale di Notre-Dame, a Parigi. Secondo i primi elementi dell’inchiesta, l’uomo si è sparato mentre si trovava vicino all’altare della chiesa. La cattedrale, sempre piena di turisti, è stata immediatamente evacuata.

DAVANTI ALL’ALTARE – Si è sparato con una pallottola in testa mentre si trovava davanti all’altare della chiesa. Sul corpo è stata ritrovata una lettera, nella quale forse ha spiegato le ragioni del suo gesto. La cattedrale è stata subito evacuata, ma non si conosce ancora il numero esatto delle persone che si trovavano all’interno della chiesa al momento del suicidio.

CONTRO I GAY – Dominique Venner, 78 anni, è stato autore di decine di opere e di idee vicine all’estrema destra. Era attualmente direttore di una rivista bimestrale, la «Nouvelle Revue d’Histoire». Il suo più recente impegno politico era stato l’opposizione alla legge sulle nozze gay.

L’INTERVENTO SUL BLOG
– “I manifestanti del 26 maggio (la prossima dimostrazione di oppositori alle nozze gay, ndr) hanno ragione a gridare la loro rabbia. Una legge infame, una volta votata, può sempre essere abrogata”: questo l’ultimo intervento di Dominique Venner, sul suo blog.

21 maggio 2013

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti