Ospite d’onore alla Fiera del Libro di Francoforte, la Nuova Zelanda svela le sue ricchezze letterarie e artistiche

Esibizioni di artisti e fotografi contemporanei, proiezioni di film, reading e incontri con gli autori, performance e numeri di danza, tavole rotonde in cui professionisti discutono del mercato editoriale neozelandese – la partecipazione della Nuova Zelanda in qualità di ospite d'onore a questa edizione della Fiera del Libro di Francoforte contribuirà a illuminare la diversità letteraria e culturale di questa terra...

Centinaia di eventi, performance, incontri con autori e artisti neozelandesi in programma per questa edizione della Fiera di Francoforte

FRANCOFORTE – Esibizioni di artisti e fotografi contemporanei, proiezioni di film, reading e incontri con gli autori, performance e numeri di danza, tavole rotonde in cui professionisti discutono del mercato editoriale neozelandese– la partecipazione della Nuova Zelanda in qualità di ospite d’onore a questa edizione della Fiera del Libro di Francoforte contribuirà a illuminare la diversità letteraria e culturale di questa terra al capo opposto del mondo. “L’arte della narrazione neozelandese non si ferma davanti a nessuna barriera di genere o di formato: i maestri neozelandesi dello storytelling mostreranno un ritratto estremamente sfaccettato della loro letteratura e dei risultati ottenuti nel multimediale”, ha dichiarato Juergen Boos.

 

IL GUEST OF HONOR PAVILION – Saranno più di 300 gli eventi legati alla Nuova Zelanda, la maggior parte dei quali si terrà presso il padiglione specificamente destinato all’ospite d’onore. Qui “Aotearoa”, la “terra della lunga nuvola bianca”, come la Nuova Zelanda viene chiamata in lingua maori, accoglie i visitatori in una suggestiva ambientazione, una sorta di isola posta al centro della hall sotto a quello che sembra un infinito cielo stellato. Degli schermi posizionati tutt’attorno all’isola proiettano immagini e sequenze di film che accentuano l’effetto spettacolare. Vale la pena visitare anche l’esibizione “Books on New Zealand”, che si trova anch’essa all’interno del padiglione e raccoglie più di 500 libri da tutto il mondo riguardanti la storia, la politica, l’economia e la società, la cultura e la letteratura della Nuova Zelanda.

 

GLI AUTORI – Circa 70 autori e 100 artisti saranno ospiti alla Fiera del Libro di Francoforte per presentare il proprio lavoro al pubblico, compresi grandi nomi come Anthony McCarten, Paul Cleave, Alan Duff, Witi Ihimaera e Paddy Richardson. Per quanto riguarda il mondo dei comics, si terranno ogni giorno anche su questo fronte discussioni, workshop e incontri con grandi artisti del fumetto. Al Comics Centre, venerdì alle 12.30, verrà presentato il meglio dello steampunk, filone narrativo fantascientifico, e verranno proiettati cortometraggi con Dr. Grordbort, un personaggio steampunk creato dall’autore Greg Broadmore. Subito dopo, alle 13.00, gli autori di comics Dylan Horrocks (“Hicksville”), Roger Langridge (“Muppets” e Almighty Thor”) e Colin Wilson (“Star Wars”, “Blueberry”) disegneranno una panoramica sulla scena dei comics neozelandesi.

UNA MAGNIFICA META DI VIAGGIO – Due eventi presso la nuova Travel Gallery della Fiera metteranno inoltre in luce come la Nuova Zelanda sia anche una meravigliosa meta di viaggio. Venerdì mattina alle 10.00 l’autore Philip Temple illustrerà i caratteri unici della flora e della fauna indigena. A seguire, la fotografa neozelandese Tui de Roy, il cui lavoro è principalmente rivolto a soggetti paesaggistici e a una natura incontaminata e selvaggia, presenterà un bellissimo campionario di immagini e illustrerà alcuni dei progetti dei suoi libri.

 

11 ottobre 2012

© Riproduzione Riservata
Commenti