Sei qui: Home » Libri » Autori » ”One Direction Mania”, uno sticker book dedicato agli idoli della musica pop

”One Direction Mania”, uno sticker book dedicato agli idoli della musica pop

Con ''One Direction, The ultimate fan book'', Magazzini Salani ha raccontato il percorso strepitoso che ha portato cinque ragazzi al successo, dall'infanzia alla fatidica partecipazione all'edizione inglese di X Factor. ''One Direction Mania'', in libreria dal 7 marzo, si spinge più in là e promette alle fan di lasciare i loro beniamini in mutande (anche letteralmente)...
Il libro, uscito il 7 marzo per i tipi di Magazzini Salani, raccoglie 150 sticker, curiosità, segreti e informazioni sulla boy band più amata dalle ragazze

MILANO – Con “One Direction, The ultimate fan book”, Magazzini Salani ha raccontato il percorso strepitoso che ha portato cinque ragazzi al successo, dall’infanzia alla fatidica partecipazione all’edizione inglese di X Factor. “One Direction Mania”, in libreria dal 7 marzo, si spinge più in là e promette alle fan di lasciare i loro beniamini in mutande (anche letteralmente).

IL NUOVO STICKER BOOK
– Il nuovo volume che Magazzini Salani dedica al gruppo è uno sticker book che raccoglie 150 sticker riposizionabili, per ricostruire i look che hanno reso famosi i ragazzi della boy band inglese e inventarne di nuovi. Harry ha uno stile cool e casual, che combina jeans e capi classici e ricercati. Luis non ha paura di vestirsi con colori vivaci e mix audaci. Niall, il biondino, indossa capi informali con grande stile. Liam combina capi chic e stile casual per look intramontabili. Zayn è il più sportivo dei cinque e non sa rinunciare alla giacca da baseball. E ancora, il libro riporta informazioni, curiosità e segreti degli idoli delle ragazze di oggi: chi ha inventato il nome One Direction? Chi ha paura degli uccelli? Chi ha sette tatuaggi? Chi suona il pianoforte? Chi disegna fumetti?

DAGLI ESORDI AL SUCCESSO – “Up All Night”, album d’esordio degli One Direction, ha venduto oltre 150 mila copie in Inghilterra nella prima settimana, entrando nelle classifiche direttamente al secondo posto e posizionandosi come album di debutto più venduto nella UK Album Chart del 2011. In America il disco ha raccolto un successo ancora maggiore, vendendo oltre 176 mila copie nella prima settimana e rendendo gli One Direction il primo gruppo inglese a raggiungere il primo posto della classifica americana Billboard 200 con l’album d’esordio. “Take me Home”, secondo disco del gruppo, ha debuttato al vertice delle classifiche in oltre 32 paesi e ha superato ogni record precedente di pre-ordini su iTunes USA, con oltre 130 mila album venduti prima ancora dell’uscita del disco.

I PREMI – Ai numerosissimi premi già conquistati (4 Music Awards 2011, Brit Awards 2012, UK Kids’ Choice Awards 2012, Teen Choice Awards 2012, MTV Video Music Awards 2012, Brit Awards 2013), la band somma collaborazioni d’eccezione come quella col primo ministro britannico David Cameron, apparso brevemente all’interno del video “One or Another (Teenage Kicks)” del febbraio 2013. Ad agosto 2012 gli One Direction hanno festeggiato i 12 milioni di copie vendute. A sette mesi di distanza da questo incredibile traguardo, le copie vendute hanno ampiamente superato i 15 milioni. Oggi gli One Direction sono un fenomeno musicale globale. La boyband ha infatti conquistato le fan di tutto il mondo, imponendosi come protagonista della musica pop degli ultimi anni.

GLI APPUNTAMENTI ITALIANI – Gli One Direction, già ospiti al Festival di Sanremo nel febbraio 2012, torneranno in Italia il 19 e il 20 maggio 2013 (rispettivamente a Verona e Milano) per il tour mondiale a cui hanno dato inizio proprio qualche settimana fa e che verrà documentato con un film in 3D, diretto dall’acclamato documentarista Morgan Spurlock (Super Size Me), in uscita il 30 agosto 2013.

© Riproduzione Riservata
Commenti
Precedente

Una retrospettiva celebra il grande Robert Capa, ”il migliore fotoreporter di guerra nel mondo”

Campiello Giovani, la Giuria ha scelto i 25 semifinalisti

Successivo

Lascia un commento