”Ogni angelo è tremendo”, coraggiosa autobiografia e romanzo di formazione di Susanna Tamaro

L'infanzia di bambina inquieta e insonne, il passaggio all'adolescenza e la necessità di fare i conti con le ferite subite e il non amore, il diventare finalmente adulta, la scoperta dell'arte, della poesia, della scrittura: tutto questo racconta Susanna Tamaro nel suo ultimo libro, ''Ogni angelo è tremendo''...
In libreria dal 23 gennaio, il libro è entrato questa settimana al secondo posto della classifica italiana delle vendite

MILANO – L’infanzia di bambina inquieta e insonne, il passaggio all’adolescenza e la necessità di fare i conti con le ferite subite e il non amore, il diventare finalmente adulta, la scoperta dell’arte, della poesia, della scrittura: tutto questo racconta Susanna Tamaro nel suo ultimo libro, “Ogni angelo è tremendo”, autobiografia e romanzo di formazione in cui l’autrice svela i segreti della sua famiglia e della sua vita, entrato questa settimana nella top ten dei libri più venduti in Italia e guadagnatosi la seconda posizione in classifica.

UN PADRE ASSENTE – Un percorso di crescita che ha inizio a Trieste, sua città natale, sferzata da un’impietosa bora: vento freddo che si riverbera nel gelo degli occhi di sua madre, nel distacco noncurante di un padre perso nei suo mondi e nei suoi affari. Laureato in Legge, il padre avrebbe potuto esercitare la professione di avvocato, e invece preferì escogitare “operazioni truffaldine” da cui non riuscì a cavare nulla. Non considerava il mantenimento della famiglia un suo compito: l’educazione dei figli era qualcosa di superfluo, sarebbe sopravvissuto chi sarebbe stato in grado di cavarsela da solo, secondo la legge darwiniana del più forte.

UNA MADRE ANAFFETTIVA – Non migliore fu il rapporto con la madre: esacerbata dal rapporto con il marito, era anche lei una figura anaffettiva, completamente priva di dolcezza. Trattava i bambini come animali da ammaestrare all’obbedienza, senza mai parlar loro la lingua dell’amore.

UN INNO ALLA VITA, NONOSTANTE I SUOI LATI BUI
– Susanna Tamaro, da bambina, imparò presto a riconoscere i vuoti scavati nell’animo dalle morti e dagli abbandoni, gli abbandoni da parte di genitori desiderati e imprendibili. Ma se fu una bambina che non dormiva mai, e che si faceva domande a cui nessuno sembrava volere o potere dare risposte, fu poi anche capace di scoprire il mondo e la sua bellezza, la natura e le sue forme. Accanto al dolore, in questo libro sono raccontati i primi sussulti dell’amore e dell’amicizia, la passione per la poesia e gli scrittori. E poi la scoperta della grande città, Roma, del terrorismo e, infine, del potere della scrittura e dei libri, che hanno fatto di Susanna Tamaro la donna adulta e la grande autrice che è oggi, capace di rielaborare un percorso sofferto in materia per l’arte. “Ogni angelo è tremendo” è così un libro coraggioso e intimo, appassionato e vitale, un inno alla vita nonostante ogni sua oscurità.

LE NUOVE EDIZIONI BOMPIANI – Con questo libro Susanna Tamaro approda alla casa editrice Bompiani, che sta ripubblicando tutte le sue precedenti opere in una nuova edizione, con un’introduzione dell’autrice. Sono già disponibili dal 3 gennaio “Per voce sola”, suo libro d’esordio, “Va’ dove ti porta il cuore”, best seller da 15 milioni di copie vendute nel mondo, da cui la regista Cristina Comencini ha tratto l’omonimo film, “Anima mundi”, “Rispondimi”, “Fuori”, “Ascolta la mia voce” e “Luisito”.

12 febbraio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti