LIBRI - Nasce lalibreriaperragazzi.it

Nasce lalibreriadeiragazzi.it, il primo ecommerce di libri per bambini e ragazzi

Arriva online la piattaforma online della storica Libreria dei Ragazzi di Milano, il primo e-commerce di libri per bambini e ragazzi. A spiegarci come nasce il progetto Renata Gorgani, presidente della Libreria...

Arriva online la piattaforma online della storica Libreria dei Ragazzi di Milano, il primo e-commerce di libri per bambini e ragazzi. A spiegarci come nasce il progetto Renata Gorgani, presidente della Libreria

MILANO – Un luogo “virtuale” dove non regnano gli algoritmi ma  le competenze e la passione di librai ed esperti. Nasce   lalibreriadeiragazzi.it, molto più di una libreria online e di un sito di informazione. “La Libreria dei Ragazzi online è un ecommerce di libri dove sono presenti i librai – racconta Renata Gorgani, presidente della Libreria – consigliano, guidano, propongono. L’idea è quella di accompagnare il lettore nella scelta del libro più adatto. È molto semplice e può diventare un gioco da fare con i bambini o con i ragazzi. Tutto il sito è molto friendly, nell’uso e nei toni che usiamo. Di tradizionale c’è l’efficienza nelle consegne, ma in più c’è un packaging molto allegro, e piccoli regali per i nostri clienti.”

L’ITALIA   DEI  RAGAZZI  È  UN  PAESE  CHE  LEGGE – Le ricorrenti classifiche sui dati della lettura e dell’editoria in Italia,   ci mettono ogni volta di fronte a  uno scenario di crisi generale. Una delle poche note positive è offerta  da  uno zoccolo  duro  di  lettori  e di libri che in Italia  resistono,  lontano dai  riflettori: i bambini e i  ragazzi. In  Italia, la  letteratura  per bambini  e  ragazzi è l’unica in  crescita:  ha   registrato  un  significativo  +3,1%   nel   2013,   rispetto  al   totale, con  un incremento del 4,8% della fascia di  lettori 0-5 anni e del 13% di lettori  preadolescenti  dai  10 ai 13  anni. “I ragazzi sono grandi lettori – afferma Renata Gorgani – ma vogliono leggere quello che piace a loro. Non a caso a volte sono reticenti nei confronti dei libri “assegnati” a scuola, ma poi corrono in massa a comprare “Colpa delle stelle” o “Diario di una schiappa”. Noi vogliamo aiutarli a fare le scelte giuste, vogliamo incuriosirli, fare capire loro che i libri sono tanti, molto diversi e che c’è il libro adatto a ciascuno”.

L’IMPORTANZA  DI  BUONI  COMPAGNI  DI  VIAGGIO  – Puntare  sui  libri  per  bambini  e  ragazzi  è  ciò  che  La  Libreria  dei  Ragazzi  ha  sempre  fatto,  il  motivo  per  cui  è nata  nel  1972  e  la  sintesi  della  sua  storia. Riconoscere  l’autorevolezza  della  letteratura  dei  ragazzi  significa  porla  come  premessa  per  un  importante progetto  culturale.  Anche  di  questo  La  Libreria  dei  Ragazzi  si  è  sempre  resa  interprete  fin  dalla  sua  nascita.     Nel   1972   Gianna  Vitali  e  Roberto   Denti  come   due   esploratori   curiosi   e  un   po’  folli   hanno   lanciato   la   loro   scommessa:  aprire  la  prima  libreria  dei  ragazzi  in  Italia,  senza  sapere  che  cosa  sarebbe  accaduto.  Nel  2014,   superati  i  42  anni  e  con  lo  stesso  pizzico  di  follia,  La  Libreria  dei  Ragazzi  riparte  come  allora  per  una  nuova   esplorazione.  Non  sappiamo  cosa  succederà  ma  crediamo  in  quel  che  facciamo,  nei  libri  per  bambini  e  nel   compito  di  lanciare  il  più  possibile  in  avanti  il  testimone  che  ci  è  stato  affidato.  

DESIDERI E OBIETTIVI – Oggi  come  allora,  i responsabili della libreria sono  partiti  da  una  lista  di  desideri  e  obiettivi.  Il  primo  è  stato:  avere  una  Libreria  dei  Ragazzi  online,  con  la  stessa  identità  e  competenza.  Una  libreria  che possa  ricreare  online  la  stessa  esperienza  fisica  di  ricerca  e  scoperta  dei  libri  tra  gli  scaffali,  contando  sugli stessi  consigli,  assistenza  e  servizi  che  si  hanno  nelle  Librerie  dei  Ragazzi  di  Milano  e  Brescia.  Una  libreria  per arrivare  ovunque  in  Italia  sia  difficile  o  impossibile  trovare  libri  di  qualità  per  i  più  piccoli.  

5 dicembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti