Maria Pia Ammirati vince la terza edizione del Premio Porta d’Oriente

E’ andato a Maria Pia Ammirati autrice del romanzo “La danza del Mondo” edito da Mondadori la terza edizione del premio letterario nazionale “Porta d’Oriente-Cultura e libero sviluppo del Mediterraneo” organizzato associazione culturale presieduta dalla prof.ssa Concetta Fazio Bonino...

Con il romanzo “La danza del Mondo” la scrittrice si aggiudica l’ambito premio letterario

MILANO – E’ andato a Maria Pia Ammirati autrice del romanzo “La danza del Mondo” edito da Mondadori la terza edizione del premio letterario nazionale “Porta d’Oriente-Cultura e libero sviluppo del Mediterraneo” organizzato  associazione culturale presieduta dalla prof.ssa Concetta Fazio Bonino. La cerimonia di premiazione, alla quale hanno partecipato oltre alla vincitrice gli altri due finalisti di questa edizione del premio, Ada Murolo con il romanzo “Il mare di Palizzi” edito da Frassinelli” e Alessio Viola autore di “Dove comincia la notte” edito da Rizzoli, si è svolta venerdì 13 dicembre presso l’aula consiliare Matteo Fantasia del Palazzo della Provincia di Bari.

LA MOTIVAZIONE – Il romanzo di Maria Pia Ammirati, si legge nella motivazione della giuria presieduta da Vera Slepoj e composta inoltre da Gennaro Sangiuliano, Marisa Fumagalli, Lino Patruno, Raffaele Nigro, Marisa di Bello e Concetta Fazio Bonina, è il racconto di un’anima alla ricerca di una propria identità, attraverso un cammino faticoso e insolito, la sperimentazione di vari e inusitati aspetti della vita, non esclusi i più degradati. L’autrice con tratto sapiente e asciutto conduce lo scavo psicologico della protagonista, alla ricerca di sé, presa da un coacervo di sentimenti spesso contrastanti dove amore e passione si scontrano con il loro opposto. La sensazione di inadeguatezza alla realtà, l’ambiguità e la complessità dei sentimenti sono ben descritti dall’autrice, come anche il desiderio di una non ben definita libertà che porta a scelte estreme fino alla risalita verso la luce che prende le mosse da un Sud semplice e fecondo, narrata senza enfasi.

LA VINCITRICE – “Nel mio libro racconto la storia di una donna che decide di fuggire e di lasciare una casa benestante e borghese per andare verso il Sud. È un  viaggio oltre che una fuga. Ed è un grande viaggio d’amore nel quale però le sorprese sono tante” Con queste parole Maria Pia Ammirati parla del suo libro e continua: “Sono molto contenta di aver ricevuto questo premio. I premi letterari sono sempre importanti. Sono uno strumento utile per la diffusione dei libri. Il premio Porta d’Oriente è un premio giovane che infonde ottimismo perché viviamo in tempi in cui i libri rappresentano una merce come le altre ma non necessaria”.

19 dicembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti