L’umorismo di Luciano De Crescenzo conquista la vetta della classifica ebook di Amazon

Un viaggio tra i personaggi più noti della storia italiana e mondiale è quello che ci propone Luciano De Crescenzo con il suo ''Garibaldi era comunista'', che si aggiudica il podio della classifica ebook...

Garibaldi era comunista”, raccolta di racconti umoristici sui grandi personaggi della Storia si piazza in cima alla top ten, seguito dal romanzo “Ballerine di carta” e dal thriller ad alta tensione  “Gli occhi del buio”

MILANO – Un viaggio tra i personaggi più noti della storia italiana e mondiale è quello che ci propone Luciano De Crescenzo con il suo “Garibaldi era comunista”, raccolta di racconti umoristici sui grandi della Storia, che si aggiudica il podio della classifica ebook Amazon di questa settimana. Di tutt’altro genere è il libro che si trova in seconda posizione; stiamo parlando di “Ballerine di carta”, romanzo psicologico interamente costruito sull’attenta analisi che la protagonista, Bianca, ormai anziana, compie su se stessa, sulla sua vita e sul suo passato. E’ invece “Gli occhi del buio”, thriller ad alta tensione firmato da Cody McFadyen ad aggiudicarsi il terzo posto nella top ten settimanale.

Quando si incomincia a leggere “Garibaldi era comunista” bisogna immaginare di salire su una macchina del tempo a due posti. Accanto a noi, Luciano De Crescenzo. Immaginiamo di viaggiare nel passato e trovarci faccia a faccia coi grandi della Storia, scoprire i loro lati meno consueti, poter fare due chiacchiere come se fossimo davanti a una tazzina di caffè. Incontrare Adamo e chiedergli com’è andata a finire poi con Eva dopo la faccenda della mela. Incontrare Masaniello per capire meglio la politica di oggi, o Cavour per discutere della questione meridionale. Incontrare Adriano e Napoleone, personaggio per nulla simpatico ma estremamente capace. Capire se Nerone era davvero un buono a nulla oppure se è stato diffamato. E poi ovviamente scoprire perché, camicia rossa a parte, Garibaldi era comunista.

La protagonista di “Ballerine di carta” è Bianca, una donna ormai anziana che riceve in dono il diario scritto molti anni prima dalla cara amica Dora, regalo che sarà per lei motivo di turbamento, ma anche occasione per abbandonarsi ai ricordi e rivivere emozioni e dolori che il tempo ha offuscato. Sullo sfondo degli avvenimenti storici che hanno caratterizzato il ventennio durante il regime fascista, Bianca ripercorre con la memoria il suo passato cercando di dare un senso agli eventi che hanno messo a dura prova la sua esistenza e quella dell’amica. La vicenda è in gran parte ambientata ad Abano, cittadina termale ai piedi dei colli Euganei, nel padovano. La giovane Bianca, incapace di piegarsi ai voleri di una famiglia all’antica e di un fidanzato fascista che lei ritiene soggiogati dalla nuova ideologia del regime, si ribella alle convenzioni e sfida l’intransigente zio e le assurde regole imposte alla “nuova donna italiana” lasciandosi prendere per mano da Costante, membro della buona società aponense, ma sfrenato donnaiolo e sovversivo.

Smoky Barrett conosce bene la morte. L’ha vista in faccia molte, troppe volte. È il suo lavoro, all’FBI, dove dà la caccia ai serial killer più spietati. Studia il loro modo di ragionare, li insegue, li stana. Non ha paura di scavare nell’oscurità, neppure dopo che quella stessa oscurità ha inghiottito anche lei, rubandole il marito e la figlia, brutalmente uccisi anni prima. Anche Sarah conosce bene la morte. Ha solo sedici anni, eppure nei suoi occhi non c’è più luce. Fin dal giorno del suo sesto compleanno, quando lui, lo Straniero, è apparso per la prima volta sulla soglia di casa. Da allora quell’uomo e il suo viso nascosto dietro a una calzamaglia non l’hanno più lasciata. Lo Straniero trae il suo godimento dal dolore di Sarah e uccide tutti quelli che lei ama. Prima si è portato via la sua famiglia, poi la stessa sorte è toccata a chiunque abbia cercato di aiutare la ragazza. Morte dopo morte, finché lei è rimasta sola. C’è solo una speranza per uscire da questo incubo: Smoky. Perché Smoky sa seguire le tracce lasciate dal killer e scoprirne il nome e il movente. Smoky sa guardare nel buio e dare un volto alla morte.

1.    Luciano De Crescenzo – Garibaldi era comunista – Mondadori – € 9.99

2.    Laura Rico – Ballerine di carta – KDP – € 6.99

3.    Cody McFadyen – Gli occhi del buio – Edizioni Piemme –  € 6.99

4.    Nerea Riesco – Il vento che sa di miele e cannella – Garzanti – € 6.99

5.     Katherine Howe – La casa di velluto e cristallo – Gems – € 6.99

6.    Fabio Volo – La strada verso casa – Mondadori – € 9.99

7.    Giuseppe Di Piazza – Un uomo  molto cattivo – RCS – € 9.99

8.    Elizabeth von Arnim – Una principessa in fuga – Gems – € 6.99

9.    Alberto Cappati – La cucina italiana – Edigita –  € 8.99

10.    Viviana Giorgi – Alta marea a Cape Love – Bookrepublic –  € 4.99

9 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata