LIBRI - In Germania un esempio di biblioteca innovativa

L’Open air Library, la biblioteca all’aperto diventata simbolo di una comunità

Mi sono sempre immaginato il paradiso come una specie di biblioteca” affermava lo scrittore Jorge Luis Borges. Riprendendo il suo celebre aforisma, possiamo dire che a volte angoli di paradiso in Terra possono esistere...

MILANO – “Mi sono sempre immaginato il paradiso come una specie di biblioteca” affermava lo scrittore Jorge Luis Borges. Riprendendo il suo celebre aforisma, possiamo dire che a volte angoli di paradiso in Terra possono esistere. In passato vi abbiamo parlato delle biblioteche nel mondo da visitare almeno una volta nella vita e delle 10 più belle al mondo. Oggi vi parliamo di un progetto originale ed efficace, simbolo di come la cultura può abbracciare la comunità di una città in maniera efficace e coinvolgente: parliamo della Open Air Library di Magdeburgo, in Germania. Il progetto ha ricevuto importanti riconoscimenti: nel 2008 è stato presentato alla Biennale di Venezia e nel 2010 ha vinto il “Premio europeo dello spazio pubblico urbano”.

BIBLIOTECA A MISURA DI CITTADINO – La Open Air Library è una biblioteca nata da un progetto sviluppato a partire dal 2005 dalla comunità di Salbke, un quartiere degradato della città di Magdeburgo, in Germania. Come molti sobborghi della Germania dell’Est anche il quartiere post–industriale di Salkbe versava in uno stato di decadenza urbano e sociale: molti erano i disoccupati, imprese e industrie chiudevano, fabbriche e magazzini abbandonati e spazi di risulta inutilizzati abbondavano all’interno del tessuto urbano frammentato, quasi privo di strutture pubbliche. Con l’obiettivo di rafforzare lo spirito di socialità e appartenenza degli abitanti stessi, esattamente 10 anni fa è stato realizzato l’esperimento esperimento urbanistico denominato “Città in prova”, con protagonisti gli stessi abitanti nel rispetto di criteri di economicità, recupero di materiali e risparmio energetico. Il progetto ‘Città in prova’ trova il suo culmine nel 2009, attraverso agli stanziamenti del governo federale e alla volontà dello studio di architettura KARO Architekten di dar vita ad un nuovo modello di biblioteca. Per la realizzazione della stessa, vengono utilizzate piastrelle prefabbricate provenienti dalla demolizione del magazzino di Horten, un vecchio edificio industriale la cui facciata era stata apprezzata dai critici del modernismo.

 

BIBLIOTECA ALL’ARIA APERTA – La biblioteca si sviluppa completamente all’aperto, le scaffalature sono ricavate da nicchie in una parete molto spessa e le persone possono leggere all’aria aperta e immerse nel verde. Gli scaffali dell’edifici, realizzati con oltre mille casse di birra, sono stati rimepiti con le donazioni dei libri (oggi la biblioteca conta oltlre 20mila opere). Sono inoltre presenti una caffetteria su una sezione superiore ed un piccolo palcoscenico in cui si svolgono recite scolastiche, letture pubbliche e concerti. L’assenza di tetto e facciate rende questo luogo completamente pubblico, a misura di cittadino, vicino ai bisogni della comunità che ne fa uso in modo responsabile.

SIMBOLO DI UNA COMUNITA’ – La Open Air Library oggi è il simbolo della comunità di Magdeburgo. Aperta 24 ore su 24, la biblioteca è  completamente gestita dagli abitanti che sono liberi di prendere in prestito, restituire o donare libri senza obbligo di registrarsi. Un edifico innovativo, a misura di cittadino, la cui struttura permette di abbattere i consumi energetici di gestione legati al condizionamento dell’aria, all’illuminazione e al funzionamento degli apparecchi elettronici.

 

9 marzo 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti