CULTURA - L'azienda tedesca investe in cultura

Libri gratis ai figli dei dipendenti. L’iniziativa dell’azienda Basf

Un assegno per coprire i costi dei libri scolastici dei figli e altri tipi di permessi retribuiti per garantire il diritto allo studio. E’ questo il “bonus” che Basf, l’azienda che produce prodotti chimici...

MILANO – Un assegno per coprire i costi dei libri scolastici dei figli e altri tipi di permessi retribuiti per garantire il diritto allo studio. E’ questo il “bonus” che Basf, l’azienda che produce prodotti chimici per l’agricoltura garantisce ai suoi 286 dipendenti dello stabilimento di Pontecchio Marconi, a Bologna, in seguito all’accordo stilato con i sindacati.

IL BONUS – L’accordo con la multinazionale della chimica di Berlino prevede inoltre l’istituzione di una borsa di studio per l’acquisto di libri per i figli dei dipendenti: 300 euro per l’università, 200 per le medie superiori e 100 per le medie inferiori. Per i dipendenti impegnati in percorsi di studio, Basf garantisce 180 ore triennali di permessi retribuiti, una cifra superiore del 20% rispetto a quanto previsto dal contratto nazionale dei chimici.

LA MOTIVAZIONE – “La strategia aziendale è quella di essere un ottimo luogo nel quale lavorare, vogliamo attrarre i migliori talenti e tenerci i migliori dipendenti – spiega Franco Nascetti, il responsabile risorse umane – Il premio l’abbiamo modificato per venire incontro alle esigenze dei lavoratori e il bonus libro è la nostra ultima invenzione.”

11 novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione Riservata
Commenti