Librerie di Milano, anno nuovo, nuovi incontri

L'anno nuovo si apre con numerose proposte da parte della rete delle Librerie Indipendenti di Milano (LIM), che prosegue il suo intento di promozione culturale e letteraria...

Gruppi di lettura, incontri con autori, esposizioni e corsi, ecco i principali appuntamenti proposti dalle Libreria Indipendenti di Milano

MILANO – L’anno nuovo si apre con numerose proposte da parte della rete delle Librerie Indipendenti di Milano (LIM), che prosegue il suo intento di promozione culturale e letteraria.
Riflesso delle variegate realtà milanesi, gli incontri da segnare in agenda spaziano su tematiche diverse: dalla letteratura per l’infanzia alla cultura estremo-orientale.

ESPOSIZIONI, GRUPPI DI LETTURA E CORSI – La Libreria Libet (via Terraggio 21, Milano) espone dall’11 al 18 gennaio i libri delle Edizioni Accessorie, veri e propri gioielli artistici. La Libreria 6 Rosso (via Albertini 6, Milano) organizza il primo lunedì di ogni mese, a partire dal 13 gennaio alle 19, un gruppo di lettura focalizzato sulla letteratura che affronta tematiche gay. Da sabato 18 gennaio alle 15, la Libreria Azalai (via Gian Giacomo Mora 15, Milano) propone tre incontri pomeridiani dove assistere alle lezioni della docente Anna Basso sulla pittura estremo orientale ad acquarello e inchiostro su carta di riso.

L’INCONTRO CON EMANUELA NAVA – Sabato 18 gennaio, dalle 16.30, la Libreria Linea d’Ombra (via San Calocero 29, Milano) ospita Emanuela Nava, autrice di numerosissimi libri per l’infanzia, collaboratrice per molti anni del programma televisivo RAI L’Albero Azzurro, che ha pubblicato con numerose e importanti case editrici (Mondadori, Piemme, Einaudi, Giunti). Durante l’incontro, ad accesso gratuito, l’autrice leggerà storie per bambini.

LA LOTTA AL GIOCO D’AZZARDO – Per i più grandi, la Libreria Les Mots (via Pepe, angolo via Carmagnola, Milano) propone, sabato 18 dalle 17, la presentazione del libro ‘Vivere Senza Slot- Storie sul gioco d’azzardo tra ossessione e resistenza”, edito da Nuovadimensione. Il libro ripercorre le tappe che hanno condotto alla creazione del Collettivo Senza Slot, che si occupa della questione del gioco d’azzardo usando gli strumenti e i linguaggi dei social network e delle lotte giovanili. ‘Senza Slot’ diventa un fenomeno mediatico: compare su giornali, radio, televisioni; dà vita, il 18 maggio 2013 a Pavia, a una manifestazione nazionale di protesta; contribuisce a fare rete tra chi è impegnato nella lotta contro il gioco d’azzardo. A questo punto la lobby del gioco d’azzardo legalizzato prende contromisure e presenta un esposto che accusa il Collettivo di essere un gruppo di terroristi: la risposta del Collettivo è questo libro. Saranno presenti gli autori.

LE INIZIATIVE DELLA LIBRERIA GOGOL – Non aderenti al circuito delle LIM, ma meritevoli di attenzioni le attività organizzate dalla libreria Gogol&Company (via Savona 101, Milano). Con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare il valore del racconto, molto spesso surclassato dal genere del romanzo, la libreria, in collaborazione con Paolo Cognetti, propone due percorsi paralleli. Il primo, che si avvia il 28 gennaio alle 19, si compone di una serie di incontri in cui alcuni bravi scrittori italiani (Marco Missiroli, Giorgio Fontana, Fabio Guarnaccia, Giusi Marchetta, Marco Rossari, Susanna Bissoli) leggeranno i loro autori di racconti preferiti. Il secondo, a partire dal 21 gennaio, sarà un laboratorio di scrittura condotto da Paolo Cognetti, incentrato sui testi dei partecipanti, che vuole essere un lavoro collettivo di lettura, analisi e discussione dei testi, finalizzato alla produzione di un racconto da parte di ogni partecipante. La quota di partecipazione è 150 euro.

Cristina Rendina

13 gennaio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti