I protagonisti della community

Libreriamo Book Camp – Alberto Diamanti, il ”giocoliere di parole” che scrive storie per il figlio

Inizia un anno fa a scrivere racconti per l'infanzia per il figlio quindi, spinto dagli amici, decide di pubblicare il suo 'Il giocoliere di parole' in ebook...

Continua il nostro viaggio all’interno del Libreriamo Book Camp, la community dedicata agl iscrittori emergenti in continuo aggiornamento sul nostro sito. Oggi conosceremo più da vicino Alberto Diamanti, scrittore per hobby che si è cimentato nella scrittura per trasmettere i giusti valori al figlio

MILANO – Inizia un anno fa a scrivere racconti per l’infanzia per il figlio quindi, spinto dagli amici, decide di pubblicare il suo ‘Il giocoliere di parole‘ in ebook, ricevendo un discreto consenso dagli addetti ai lavori. E’ la storia di Alberto Diamanti, uno dei protagonisti del Libreriamo Book Camp, la community dedicata agli scrittori emergenti. Conosciamolo da vicino in questa intervista.

Come nasce la sua passione per la scrittura? Lo fa di mestiere o è una seconda attività?
Ho cominciato a scrivere racconti in rima per l’infanzia solo a luglio 2013; la mia non è una professione ma solo un hobby che però inaspettatamente mi sta dando notevoli soddisfazioni in termini di critica e concorsi. Dopo l’adozione di mio figlio, in Russia, ho iniziato, per lui, a scrivere delle storie, con al centro i veri valori della vita (amicizia, pace, rispetto, amore, ecc), proprio per trasmettergli questi valori…
Successivamente alcuni amici mi hanno convinto a tentare la strada della pubblicazione, e a fine dicembre 2013 ho pubblicato una raccolta in ebook con Cina Editore dal titolo ‘Il giocoliere di parole’, iscrivendo il libro a una decina di concorsi letterari.
Ad oggi, a 3 mesi dall’uscita del libro, ho ricevuto molti consensi di critica e di premi.

Di cosa tratta il suo libro?
‘Il giocoliere di parole’ è un libro per bambini, genitori ed educatori…
Un libro per dialogare con i piú piccoli su temi importanti…perché solo i bambini, con la loro  fantasia, possono far diventare reali delle storie ‘con quel finale che tutti vorremmo’, ma che solo la fantasia dei bambini (e le speranze degli adulti) possono trasformare magicamente in realtà, anche se fatta solo di parole.

Quali sono le difficoltà che ha incontrato nella pubblicazione e promozione dell’opera?
Inaspettatamente, devo dire che quasi tutti gli editori a cui ho proposto il mio libro mi hanno fatto offerte interessanti soprattutto per i giudizi espressi, ma alla fine ho dovuto accettare solo di pubblicare un ebook per i notevoli sforzi economici che avrei dovuto sopportare.
Per questo sono alla ricerca di un editore che creda nel mio progetto per portare questi racconti anche nelle librerie fisiche, facavendoli uscire dalla virtualitá dove purtroppo non saranno mai conosciuti dal pubblico.

Come è venuto a conoscenza del Libreriamo Book Camp?
Cercando su internet, subito dopo l’uscita dell’ebook, una vetrina dove far conoscere i miei componimenti e per avere un giudizio sui due racconti inseriti nella vs bacheca online.

Cosa ne pensa di questo spazio dedicato agli autori emergenti?
Credo che possa dare voce a tutti quegli scrittori esordienti che come me si affacciano per la prima volta a questi bellissimo mondo della scrittura.

Ha in progetto una nuova opera?
Per il momento stesso cercando sia di promuovere il libro giá edito ma anche, come accennavo sopra, di cercare un editore per fare uscire il libro nelle librerie fisiche.
Al momento ho anche tre progetti aperti con tre illustratrici diverse per fare di alcune poesie del libro, degli albi illustrati.
Sto comunque cominciando a scrivere altri componimenti, sempre sulla stessa linea di scrittura, ma per il momento solo per mio figlio, come dicevo in premessa, e chissá…. che in futuro non diventino ‘Il giocoliere di parole 2’ !

18 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti