Library War, la tutela del mondo delle biblioteche diventa un manga e un film

In un futuro non troppo lontano, l'esplosione di informazioni e di disinformazione è venuto per essere considerato una minaccia diretta per la società. Nel 2019, il governo monitora e controlla ogni fonte di informazione e cultura, eliminando tutto ciò che viene ritenuto 'pericoloso' per lo stato. Contro questi abusi di potere vi sono le biblioteche, e i loro agenti speciali. E’ questa la trama di Library War...

Spopola in Giappone la light novel, presto sul grande schermo, che narra le avventure, ambientate in un ipotetico futuro prossimo, di  un gruppo di élite di soldati dediti alla tutela del patrimonio culturale delle biblioteche, messo a rischio dal governo centrale

MILANO – In un futuro non troppo lontano, l’esplosione di informazioni e di disinformazione è venuto per essere considerato una minaccia diretta per la società. Nel 2019, il governo monitora e controlla ogni fonte di informazione e cultura, eliminando tutto ciò che viene ritenuto “pericoloso” per lo stato. Contro questi abusi di potere vi sono le biblioteche, e i loro agenti speciali. E’ questa la trama di Library War (nome originale Toshokan Sensou), la light novel creata da Hiro Arikawa e illustrata da Sukumo Adabana, diventata in seguito un anime e pronta ora a sbarcare sul grande schermo in Giappone il prossimo 27 aprile.

LA TRAMA – Library War si ispira in un certo senso all’opera di George Orwell “1984”, dal quale prende spunto per ipotizzare un futuro apocalittico dove a farla da padrona sono la censura da parte dei poteri alti. La storia è ambientata in un ipotetico Giappone del 2019, e vi si narrano le vicende di Iku Kasahara, ragazza entrata nel corpo di difesa delle biblioteche dopo l’incontro con un membro di alto rango del corpo, il quale la salvò quando la censura stava prendendo un libro che lei desiderava da tempo. Dopo l’adesione, tuttavia, si rende conto che far parte del corpo della difesa richiede molto impegno. Insieme ai suoi “commilitoni” e superiori, Iku Kasahara è impegnata nel difendere i libri e le biblioteche dalle milizie che intendono far rispettare, in modo violento, una legge per il miglioramento dei media, legge che non porta ad altro se non alla censura ed alla limitazione della libertà d’espressione della popolazione nipponica. Insieme a Kasahara, entra a far parte della Task Force un’altra nuova recluta di nome Hikaru Tezuka molto più capace della ragazza. Quest’ultima cercherà sempre di migliorarsi e si troverà in situazioni sempre più difficili, tutto questo solo per salvare i libri che ha giurato di proteggere.

LA PROTAGONISTA – Iku Kasahara è la protagonista di Toshokan Senso, ha ventidue anni ed è alta 1,70 m. È una ragazza molto forte e atletica, ma nel contempo assai impulsiva e poco dotata nello studio. Iku Kasahara ha un forte senso della giustizia ed è disposta a mettere a rischio la sua vita per proteggere i libri. Quando entra a far parte del corpo della difesa incontra Atsushi Dojo, un istruttore molto capace che la spinge ad oltrepassare sempre i suoi limiti. Questo atteggiamento convincerà Iku che l’istruttore provi una forte antipatia nei suoi confronti.

 

                                  

 

IL SUCCESSO – Library war vuole rappresentare, in modo parodistico, le preoccupanti tendenze censorie di parte delle società moderne. Questa tendenza viene così rappresentata sotto le sembianze una vera e propria guerra in cui si fronteggiano due diverse forze armate: quelle censorie governative e quelle assoldate dalle biblioteche per difendere il diritto alla libera espressione. Dalle 6 novels, che hanno venduto oltre 2,8 milioni di copie, sono già stati tratti due manga ed una serie animata di dodici episodi, nella cui edizione in DVD è anche presente uno speciale episodio OVA. La serie di romanzi, inizialmente pubblicata da ASCII Media Works tra febbraio del 2006 e novembre del 2007 in 4 volumi, ha vinto nel 2008 il Seiun Award, ed è stata ristampata e proseguita dalla Kadokawa Bunko. Ad aprile 2008, i quattro volumi originali e la serie dello spin-off hanno venduto in Giappone oltre 1.250.000 copie. Sempre nel 2008, la Production IG iniziò a trasmettere sulla Fuji TV di Noitamina un adattamento anime composto da 12 episodi, più uno presente soltanto nel DVD della serie. Nel giugno 2011 è stata annunciata la produzione di un film basato sulla serie, che uscirà nelle sale cinematografiche giapponesi il prossimo 27 aprile.

 

19 febbraio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti