La lettura "è donna"

Lettura in Italia, le donne battono gli uomini nella sfida di chi legge di più

Le donne sono le maggiori acquirenti di beni culturali. A rilevarlo una ricerca effettuata sugli iscritti Nectar e clienti IBS.it, che identifica nelle donne in carriera le maggiori acquirenti presso le librerie fisiche...

 Una ricerca condotta da Nectar e il partner IBS.it svela che le donne acquistano più libri e beni culturali rispetto agli uomini, i quali prediligono videogiochi e musica digitale

MILANO – Le donne sono le maggiori acquirenti di beni culturali. A rilevarlo una ricerca effettuata sugli iscritti Nectar e clienti IBS.it,  che identifica nelle donne in carriera le maggiori acquirenti presso le librerie fisiche e nelle giovani impiegate o studentesse, le più attive nell’acquisto online.

LA LETTRICE-TIPO – I risultati hanno evidenziato che il 59,9% dei clienti online IBS.it è rappresentato da giovani donne tra i 18 e i 34 anni, per lo più impiegate o studentesse, che hanno ricevuto una istruzione medio-alta, di cui il 40% non ha figli. Tra i clienti che acquistano nelle librerie tradizionali IBS.it Bookshop, invece, è emerso che il 66,8% è composto da donne prevalentemente in carriera, in età compresa tra i 45 e i 54 anni, con un titolo di studio alto e tendenzialmente con figli in età scolare.

COSA ACQUISTANO LE DONNE – Per quanto riguarda le abitudini generali di consumo degli utenti fidelizzati al mondo Nectar, l’evidenza è che le donne acquistano principalmente ebooks per il 63,5%, seguiti dai libri “cartacei” di narrativa (61,4%) e dai libri tecnici (47,1%). La preferenza per gli acquisti effettuati presso i punti vendita fisici riguardano invece articoli come guide turistiche (64,9%) e CD e DVD musicali (54%). Queste tendenze non rispecchiano invece le abitudini di acquisto maschili evidenziate dallo studio, che si concentrano maggiormente nell’acquisto, sia online sia presso le librerie fisiche, di videogiochi (42,5%) seguito dalla musica digitale (39%).

24 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti