LetterAltura 2013, il bilancio della settima edizione

Con la visita al Museo Etnografico di Cevio, in Valle Maggia, si è conclusa ieri la settima edizione del festival LetterAltura, la manifestazione dedicata alla letteratura di montagna...
Sono cresciute le presenze alla manifestazione, nonostante una riduzione del budget, rispetto all’anno scorso. Si è confermata una feconda collaborazione tra la rassegna e le imprese del territorio
MILANO – Con la visita al Museo Etnografico di Cevio, in Valle Maggia, si è conclusa ieri la settima edizione del festival LetterAltura, la manifestazione dedicata alla letteratura di montagna. Le valli dell’Ossola, del Cusio e del Canton Ticino hanno portato un notevole contributo di pubblico, facendo registrare complessivamente 2.427 presenze. A questa cifra va aggiunto lo straordinario numero di visitatori alla mostra dedicata all’architettura e paesaggio svizzeri che è stata organizzata, con Asilo Bianco, presso Villa Nigra a Miasino. Il totale registrato alla mostra è stato di 1.659 unità.
PRESENZA DI PUBBLICO – Le presenze complessive, a Verbania e nelle valli – il festival è stato in Valle Antrona, al Lago d’Orta, in Valle Vigezzo e, infine, in Valle Maggia –, sono state 13.939. Questo numero supera del 5% quello della scorsa edizione, il cui budget disponeva di maggiori risorse nella misura del 36%.
CULTURA E PROMOZIONE DEL TERRITORIO – “Sono molti i motivi di soddisfazione per il risultato di questa settima edizione, sulla quale pesava l’incertezza del quadro economico”, Commenta Giovanni Margaroli, presidente dell’Associazione. “La qualità della proposta si è mantenuta molto alta, per esplicito riconoscimento sia del pubblico sia dei media; le comunità delle valli che ci hanno ospitato hanno dato un sostegno essenziale alla riuscita della manifestazione; i 151 volontari hanno portato come sempre un contributo di grande energia; il rapporto con le altre associazioni del territorio è stato fertile e ricco di contributi reciproci. Va da ultimo sottolineato come il sistema delle imprese, a partire dalla Camera di Commercio e dagli sponsor famosi fino alle numerose piccole attività locali, abbia confermato la bontà della proposta di LetterAltura in termini di promozione del territorio. Stiamo ancora aspettando conferme del sostegno all’edizione 2013 da parte di alcuni enti pubblici e di una fondazione bancaria, ma siamo molto fiduciosi che il supporto fornito negli scorsi anni ci sarà riconfermato. Arrivederci dunque al 2014.”
22 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti