L’eroe di Lee Child approda nelle sale italiane: a vestire i panni di Jack Reacher per il grande schermo è Tom Cruise

Uscirà nelle sale italiane il 3 gennaio 2013 ''Jack Reacher. La prova decisiva'', film basato sull'omonimo romanzo di Lee Child facente parte della serie incentrata sul personaggio di Jack Reacher. A vestire i panni di questo ex militare – ''un vero duro'', come lo definisce il suo autore – è niente meno che Tom Cruise. Al termine dell'articolo è possibile leggere un estratto del libro in anteprima...

Dal 3 gennaio 2013 esce in Italia il film “Jack Reacher. La prova decisiva”, basato sull’omonimo romanzo di Lee Child

 

MILANO – Uscirà nelle sale italiane il 3 gennaio 2013 “Jack Reacher. La prova decisiva”, film basato sull’omonimo romanzo di Lee Child facente parte della serie incentrata sul personaggio di Jack Reacher. A vestire i panni di questo ex militare – “un vero duro”, come lo definisce il suo autore – è niente meno che Tom Cruise.

 

LA STORIA – Il romanzo si apre alla cinque di pomeriggio di un venerdì, in una cittadina di provincia dell’Indiana. Improvvisamente,  su una folla inerme in una piazza del centro esplodono sei colpi di fucile. Cinque  le vittime, quattro uomini e una donna. Chi è stato? Perché? Domande che sembrano trovare risposta quando, poche ore dopo, viene arrestato un ex cecchino dell’esercito, James Barr. Le prove contro di lui sono schiaccianti, inequivocabili, eppure lui sostiene che abbiano preso la persona sbagliata, e chiede una sola cosa: “Trovatemi Jack Reacher”. Ma Jack Reacher è un uomo molto difficile da trovare. Dal giorno del congedo, l’ex maggiore della polizia militare vagabonda per il paese, fedele solo a verità e giustizia. All’insaputa di tutti, però, dalle spiagge di Miami è già partito per l’Indiana: non tanto per aiutare James Barr, ma per onorare una promessa fatta quattordici anni prima e inchiodarlo definitivamente.

 

FILM E I LIBRI – Il film tratto dal romanzo di Lee Child costituisce un altro esempio di una tendenza che avevamo già avuto modo di rilevare in un nostro articolo, recentemente confermata  da un’indagine realizzata da AIE in collaborazione con IE – informazioni editoriali: sono sempre più numerosi (uno su cinque nel 2011) i film che riadattano grandi storie raccontate da autori classici o contemporanei nei loro libri. E il thriller di Lee Child ha tutte le carte in regola per adattarsi al grande schermo: l’azione, i colpi di scena, un intreccio avvincente, un’indagine che tiene sulle spine e un personaggio forte, sagace, capace di agire rapidamente, con un profondo senso dell’onore e della giustizia. Un personaggio, insomma, che non può non conquistare il grande pubblico, soprattutto se a incarnarlo è il bello di Hollywood per eccellenza.

 

L’AUTORE – Lee Child è nato a Coventry, in Inghilterra, nel 1954, e ha deciso di dedicarsi alla narrativa nel 1997, dopo aver lavorato per vent’anni come autore di programmi televisivi. Il suo primo libro, “Zona pericolosa”, è stato accolto con notevole successo di pubblico e critica, e lo stesso è accaduto per gli altri romanzi della serie di Jack Reacher, editi in Italia da Longanesi: “Destinazione inferno”, “Trappola mortale”, “Via di fuga”, “Colpo Secco”, “Il nemico”, “A prova di killer”, “La vittima designata”, “Vendetta a freddo”, “Niente da perdere”, “I dodici segni” e “L’ora decisiva”.

 

30 novembre 2012

© Riproduzione Riservata
Commenti