Leopardi, Foscolo e Dante rivivono su Twitter

LA CRITICA QUOTIDIANA – La passione per i versi poetici viaggia oggi attraverso un nuovo canale: i 140 caratteri di twitter. I ''fake'', cioè i falsi profili, a nome dei grandi poeti del passato sono diventati un vero e proprio fenomeno, analizzato da Giuliana De Vivo su il Giornale...

Sono sempre più numerosi su twitter i “fake”, profili falsi gestiti da appassionati, dedicati a grandi letterati del passato. Del fenomeno ci parla Giuliana De Vivo sul Giornale

LA CRITICA QUOTIDIANA – La passione per i versi poetici viaggia oggi attraverso un nuovo canale: i 140 caratteri di twitter. I “fake”, cioè i falsi profili, a nome dei grandi poeti del passato sono diventati un vero e proprio fenomeno, analizzato da Giuliana De Vivo su il Giornale.

I GRANDI POETI – Rivive sul web il repertorio di Giacomo Leopardi, Ugo Foscolo e Dante Alighieri, rivisitati “in chiave pop”. Dietro il poeta di Recanati (@il_leopardi) si nasconde Alessandro Piana, 24 anni, prossimo alla laurea in ingegneria, che con Leopardi condivide l’amore per una fanciulla di nome Silvia e il pessimismo, che ora diffonde nel mondo attraverso l’account twitter. Sono 5 mila i suoi seguaci, e una follower ha mandato la foto di sfondo che raffigura quello che secondo la tradizione è il balcone di Silvia a Recanati, come racconta lui a il Giornale. Altrettanti sono i seguaci di Ugo Foscolo (@Ugo_Foscolo), dal profilo “decisamente più ironico: il poeta di Zante ora indossa occhiali da sole tipo Ray-ban”, scrive Giuliana De Vivo. La giornalista riporta anche la presentazione con cui Foscolo si propone agli utenti di twitter: “Fondatore del più famoso franchising di scuole superiori, erro di terra in terra, privo di fede religiosa”. Chi si nasconde dietro di lui? Andrea Salvatori, 22 anni, studente di logopedia. E poi naturalmente c’è lui, il Sommo Poeta, Dante Alighieri (@DanteSommoPoeta), con più di 20 mila follower. A cinguettare per lui, rigorosamente in endecasillabi, è una donna di 40 anni che non vuole rivelare la sua identità. Il tweet di oggi del Maestro, cui è dedicato anche un blog, è dedicato alla Sardegna: “È assurdo che si parli di Sardegna / soltanto se colpita da disgrazie / o d’attenzion nessuno mai la degna”.

DAI LETTERATI AI POTENTI DELLA STORIA – Oltre ai grandi poeti, c’è anche il “Galileo della teoria politica”, ovvero Nicolaus Machiavelli, così definito dal liceale diciassettenne Brenno Fedi Fineschi che ne ha creato e ne gestisce il profilo twitter (@poeta_girovago). Nei suoi tweet troviamo riflessioni filosofiche e informazioni su Difesa ed esercito. “Quello dei poeti e letterati su twitter è diventato un tormentone, tanto che, come funghi, ne sono spuntati via via altri, da Alessandro Manzoni – ‘prediligo il romanzo storico, ma ogni tanto piazzo anche qualche poesucciola’ – a Luigi Pirandello e Gabriele D’Annunzio”, scrive la giornalista. E nascono anche i profili dei potente della Storia, come Napoleone Bonaparte (@NapoleonAigle), creato da Alberto Sartor, e Luigi XIV (@Luigi_XIV), che si fa chiamare “Re Sola”, nome “specchio dei nostri tempi”.

19 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti