Cosa leggono i lettori europei in vacanza

Leggere in vacanza, la moda dell’estate è leggere libri ispirati a film e serie TV

Per molti le vacanze sono finite, per una parte consistente di europei invece ancora non sono iniziate, ma in previsione delle partenze e della possibilità di avere molto tempo libero da dedicare alla lettura, quali sono i libri che si mettono in valigia?

Si legge su carta, si preferiscono i libri ispirati a film e serie TV, in Italia il libro più letto è “Storia di una ladra di libri” di Markus Zusak (25 %). Sono questi i principali dati emersi dall’indagine realizzata dall’agenzia viaggi Opodo

 

MILANOPer molti le vacanze sono finite, per una parte consistente di europei invece ancora non sono iniziate, ma in previsione delle partenze e della possibilità di avere molto tempo libero da dedicare alla lettura, quali sono i libri che si mettono in valigia? Opodo, agenzia di viaggi online, ha intervistato oltre 1600 viaggiatori italiani, francesi, inglesi e tedeschi per scoprire quali sono le loro abitudini di lettura sotto l’ombrellone.

 

ABITUDINI DI LETTURA IN ITALIA – Secondo i dati elaborati da Opodo, gli italiani che leggono in vacanza sono principalmente donne (77%) con un’età compresa fra i 31 e i 45 anni. Mediamente leggono 1/2 libri (60%), e preferiscono leggere su carta (62%) mentre i supporti tecnologici vengono usati principalmente per informarsi, sfogliando quotidiani e guide di viaggio (26%). Per quanto riguarda l’ispirazione per la scelta del libro da leggere il 44% lo seleziona in libreria, mentre il 20% si fa consigliare da amici e familiari. In vacanza gli italiani leggono soprattutto per evadere dalla realtà e rifugiarsi in mondi onirici (37%), mentre il  34% legge per rilassarsi. Anche durante le ferie, ben il 74% degli intervistati ama comunque rimanere connesso a Facebook e Twitter.

 

I LIBRI PIU’ LETTI IN VACANZA – Secondo il sondaggio la lettura preferita dagli italiani in vacanza è “Storia di una ladra di libri” di Markus Zusak (25 %), in seconda posizione troviamo a parimerito “Adulterio” di Paulo Coelho e “La piramide di fango” di Andrea Camilleri (15%), mentre in terza posizione troviamo classificato “Papa Francesco-Aprite la mente al vostro cuore” di Rubin Sergio e Ambrogetti Francesca (7%).

 

LE ABITUDINI DI LETTURA DEGLI EUROPEI – Il 40% dei cittadini europei leggono per rilassarsi, il 37% per distrarsi ed evadere, mentre l’11% per informarsi. Dai dati elaborati da Opodo, pare chiara la tendenza per cui sono i film e le serie TV a ispirare, a livello globale, le scelte dei libri, come ad esempio Hunger Games o Game of Thrones. I tedeschi sono la popolazione che legge di più in vacanza (94%), mentre gli italiani quelli che leggono di meno (73%). Tra questi però, il 27% legge solo riviste.

 

DOVE SI SCELGONO I LIBRI – Le librerie sono ancora il luogo preferito per scegliere i libri: quasi il 48% degli intervistati le visita per fare acquisti prima di partire, rilevando un incremento del 15% rispetto allo scorso anno. Solo il 28% degli europei utilizza internet per scegliere la propria lettura. Ben il 69% dei viaggiatori europei coinvolti continua a preferire il libro cartaceo, mentre su Tablet e altri dispositivi tecnologici si leggono soprattutto quotidiani e riviste (22%).  Il 74% degli intervistati dichiara infatti di utilizzare i social network anche in ferie. Solo i tedeschi preferiscono disconnettersi completamente dai social media quando viaggiano (69%). Il 54% degli europei spende tra i 10 e i 30 euro per comprare i libri per le vacanze. Solo i tedeschi hanno un budget più alto tra i 40 e i 50 euro.

30 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti