Sei qui: Home » Libri » Editoria » Le strenne natalizie di Sellerio per gli amanti del giallo d’autore

Le strenne natalizie di Sellerio per gli amanti del giallo d’autore

L'idea regalo perfetta per gli appassionati del giallo d'autore la suggerisce Sellerio, che in questo settore vanta nomi e titoli tra i più amati in Italia. Due su tutti: Andrea Camilleri e Marco Malvaldi, che fino a non molto tempo fa figuravano in testa alla classifica delle vendite. Tra gli stranieri, Maj Sjöwall e Per Wahlöö, i coniugi svedesi creatori del personaggio di Martin Beck...

I titoli di Sellerio per questo Natale

MILANO – L’idea regalo perfetta per gli appassionati del giallo d’autore la suggerisce Sellerio, che in questo settore vanta nomi e titoli tra i più amati in Italia. Due su tutti: Andrea Camilleri e Marco Malvaldi, che fino a non molto tempo fa figuravano in testa alla classifica delle vendite. Tra gli stranieri, Maj Sjöwall e Per Wahlöö, i coniugi svedesi creatori del personaggio di Martin Beck, rappresentanti del grande giallo nordico. E tre le nuove proposte, anche una raccolta di racconti.

IL NUOVO CASO DI MONTALBANO – Tra le strenne natalizie targate Sellerio, non si può non citare in primis l’ultimo caso di Montalbano uscito dalla penna di Camilleri, “Una voce di notte”. Tutto ha inizio con un furto notturno in un supermercato di Vigàta, il cui direttore viene trovato il giorno seguente impiccato. Un suicidio? Si aprono le indagini, e poco dopo a questa morte ne segue un’altra, quella di una ragazza accoltellata nel suo appartamento. Il commissario si trova così a dover venire a capo di due piste che si sovrappongono e intrecciano inestricabilmente l’una all’altra, come spesso succede nei romanzi di Camilleri. Un’altra proposta di sicuro interesse è “Altri casi del commissario Monatalbano”, una raccolta che comprende tre romanzi della serie, il decimo, l’undicesimo e il dodicesimo: “La vampa d’agosto”, “Le ali della sfinge” e “La pista di sabbia”.

L’ULTIMO GIALLO DI MALVALDI – Non si può dimenticare poi l’altro maestro italiano del giallo, Marco Malvaldi, di cui Sellerio ha pubblicato questo autunno “Milioni di milioni”, romanzo con cui l’autore abbandona momentaneamente il “barrista” Massimo e i vecchietti del BarLume. La vicenda è ambientata questa volta a Monteso di Marittimo, paesino dell’entroterra toscano che ha una peculiarità: è considerato “il paese più forte d’Europa”. A scoprire le ragioni di questa caratteristica viene mandato dall’Università il genetista Piergiorgio Pazzi, insieme all’esperta di archivi Margerita Castelli. A causa di una nevicata, il paese resta isolato, ed è in questa particolare situazione che a Monteso di Marittimo viene commesso un omicidio: Annamaria Zerbi Palla, l’anziana signora di cui Piergiorgio è ospite, viene da lui trovata morta una mattina, e l’assassino deve per forza trovarsi ancora nel paesino. I sospetti cadono proprio su Piergiorgio.

IL GIALLO NORDICO – A vivere un momento di grande successo, si sa, è anche il giallo nordico, che per Sellerio è rappresentato questo Natale dagli svedesi Maj Sjöwall e Per Wahlöö, creatori della serie che ha per protagonista Martin Beck. Per chi apprezza il genere, un acquisto che non può deludere è la raccolta “Ultimi casi di Martin Beck”, che comprende “L’uomo che andò in fumo”, “L’uomo sul tetto”, “La camera chiusa” e “Terroristi”.

CAPODANNO IN GIALLO – Infine, anche se i libri di racconti in genere non sono molto apprezzati dagli italiani, farà sicuramente eccezione “Capodanno in giallo”: poliziotti di professione e investigatori dilettanti che abbiamo già imparato a conoscere in molti romanzi dei più amati autori di gialli si trovano qui alle prese con casi e indagini piombati su di loro tra capo e collo nella notte di San Silvestro. Il commissario Montalbano, Massimo e i vecchietti del BarLume, il vicequestore creato da Antonio Manzini Chicco Schiavone, la libraia turco-tedesca di Istanbul Kati Hirschel, uscita dalla penna di Esmahan Aykol, l’elettrotecnico e investigatore privato Enzo Baiamonte, protagonista dei libri di Gian Mauro Costa, e il pensionato Amedeo Consonni, creato dalla fantasia di Francesco Recami, assicurano di tenerci buona compagnia tra un brindisi e l’altro.

 

23 dicembre 2012

© Riproduzione Riservata