Le novità Longanesi in libreria per il 2014

Thriller stranieri, spy story e indagini di “casa nostra” sono protagonisti di questa prima parte di 2014 all’interno dell’offerta Longanesi in libreria. Ecco di seguito le principali novità per i prossimi mesi...

Esordi d’eccezione e grandi ritorni tra le novità del nuovo anno per la casa editrice

MILANO – Thriller stranieri, spy story e indagini di “casa nostra” sono protagonisti di questa prima parte di 2014 all’interno dell’offerta Longanesi in libreria. Ecco di seguito le principali novità per i prossimi mesi.

THRILLER USA – Dopo il Suggeritore, un altro eccezionale esordio Longanesi. Si tratta della scrittrice americana Koethi Zan con “Dopo”, un thriller tradotto in oltre 20 Paesi e sta per diventare una serie televisiva. Protagonista Sarah, una ragazza scappata, dopo tre anni di prigionia in uno scantinato, esposta alle torture di un uomo di nome Jack Derber. Sarah ha cambiato nome, vita, ma non riesce a cambiare il proprio destino: ancora oggi, vive in una prigionia autoimposta, in preda a mille fobie, vittima delle proprie notti insonni, rinchiusa da mesi nel proprio appartamento di Manhattan. Fino a quando l’FBI la informa dell’approssimarsi di una scadenza importante. L’udienza per il rilascio di Jack Derber.

FAR LUCE SULLA STRAGE DI BOLOGNA – Il “Romanzo criminale” delle stragi italiane. Così viene etichettato “Ultimo requiem”, il libro scritto dagli sceneggiatori Nicola Ravera e Mimmo Rafele. L’opera vuole far luce sulla strage della stazione di Bologna del 1980, dando vita ad un romanzo che è un tentativo di risarcimento storico e generazionale, la risposta che un padre e un figlio hanno voluto dare al loro bisogno di verità. La trama intreccia due vicende: da un lato l’ascesa al potere di Matteo Sabato, personaggio possente, privo di scrupoli, un mafioso di nuova generazione, un Vito Corleone dei nostri tempi senza il codice d’onore dei corleonesi, un uomo in grado di rapportarsi in modo paritario con i potenti della politica e della finanza internazionale. Dall’altro lato la ricerca di verità (e il desiderio di vendetta) di un magistrato che nella strage ha perso la donna che amava.

NUOVA INDAGINE PER ALLEVI – Arriva una nuova indagine per Alice Allevi, il personaggio creato da Alessia Gazzola e protagonista de “Le Ossa della Principessa”. Ambra Negri Della Valle – la collega carogna per antonomasia, la ragazza perfetta che non fa che mettere la pasticciona e simpaticissima Alice Allevi di fronte ai suoi numerosi limiti – è scomparsa. Alice e Claudio Conforti (il perfido e affascinante ricercatore in medicina legale, ex di Ambra e legato ad Alice da un complicato e sfuggente rapporto) temono il peggio quando vengono chiamati dalla procura per esaminare un cadavere ritrovato in un campo. Per fortuna non si tratta di Ambra, ma di una giovane archeologa scomparsa anni prima, mentre stava per partire per una missione di scavo nei territori palestinesi.

CHI E’ IL SABOTATORE? – Torna in libreria il maestro dell’avventura Clive Cussler con “Sabotaggio”, il secondo romanzo della serie Isaac Bell. Il romanzo è ambientato nel 1907: in un anno di crisi economica e tensioni sindacali, la linea veloce di Cascade della Southern Pacific Railroad viene colpita da inspiegabili incidenti, incendi ed esplosioni. Disperato, il proprietario della ferrovia assume la famosa Agenzia Investigativa Van Dorn, che manda sul posto Isaac Bell, il suo agente migliore. Bell scopre presto dietro questi sabotaggi c’è un uomo misterioso, il Sabotatore, che recluta complici tra i derelitti e i poveracci per sferrare i suoi attacchi alla ferrovia e poi li uccide. Chi è il Sabotatore e che cosa ha in mente? Bell ha poco tempo per risolvere il mistero, perché a rischio non c’è più solo la ferrovia, ma il futuro stesso della nazione…

SCENDE IN CAMPO NICK STONE – Andy McNab, pseudonimo dietro il quale l’autore ex SASA si nasconde per motivi di sicurezza, torna a febbraio in libreria con “Ora Zero”, romanzo incentrato sulla scomparsa di Lilian Edinet, vent’anni appena, figlia di un imprenditore moldavo e studentessa in Inghilterra. Un caso come un altro, una delle migliaia di persone che ogni giorno vengono inghiottite nel nulla, a volte per sempre… Ma questo caso sembra interessare in maniera particolare i servizi segreti britannici. Perché? Che cosa nasconde questa scomparsa per differenziarsi così da tutte le altre? C’è una sola persona che può ritrovare Lilian, ed è Nick Stone, l’ex SAS pluridecorato, sempre pronto a nuove missioni, anche non convenzionali.

SCUOTERE LE COSCIENZE IN CRISI – Un genetista e un filosofo spiegano perché la scienza non basta a svegliare le coscienze: servono l’arte e la letteratura. Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello sono gli autori di “Noi che abbiamo un’anima libera”. Boncinelli e Giorello sono convinti che oggi per scuotere e risvegliare le nostre coscienze “in crisi” la scienza non sia sufficiente, ma servano soprattutto l’arte e la letteratura con i loro grandi archetipi psicologici e culturali. Essi hanno così individuato nelle grandi figure di Amleto (fragile principe ribelle) e Cleopatra (regina accorta e sensuale), e nella loro contrapposizione, una lente che ci può aiutare da una parte a comprendere timori, speranze e passioni degli uomini e delle donne d’oggi, e dall’altra ad affrontare con maggiore consapevolezza i grandi dilemmi della religione, della politica e della scienza.

6 gennaio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti