Da Via col vento a Jane Eyre

Le frasi d’amore più belle tratte dai film

L'amore è totalizzante e misterioso, tanto che tutte le pagine che sono state scritte al riguardo, le pellicole girate tentando di ritrarlo, non ci bastano
Le frasi d'amore più belle tratte dai film

MILANO – Paulo Coelho una volta ha scritto che l’amore è una forza selvaggia. Quando tentiamo di controllarlo, ci distrugge. Quando tentiamo di imprigionarlo, ci rende schiavi. Quando tentiamo di capirlo, ci lascia smarriti e confusi. È qualcosa di totalizzante e misterioso, tanto che non ci bastano tutte le pagine che sono state scritte al riguardo, le pellicole girate tentando di ritrarlo. Continuiamo a parlarne, a leggerne. Ne vogliamo sempre di più. Oggi vi proponiamo le più belle frasi d’amore tratte dai film. Qual è la vostra preferita?

 

Se i vostri sentimenti sono gli stessi dello scorso aprile, vi prego, ditelo ora. Il mio affetto e i miei desideri sono immutati, ma una vostra parola mi farà tacere per sempre. Se, invece, i vostri sentimenti fossero cambiati, devo dirvelo: mi avete stregato anima e corpo e vi amo… vi amo… vi amo. E d’ora in poi non voglio più separarmi da voi…

(Orgoglio e Pregiudizio, 2005)

 

Più dolce sarebbe la morte se il mio sguardo avesse come ultimo orizzonte il tuo volto, e se così fosse… mille volte vorrei nascere per mille volte ancor morire…

(Shakespeare in love, 1998)

 

Odio il modo in cui mi parli. E il tuo taglio di capelli. Odio il modo in cui guidi la mia macchina. Odio quando mi fissi. Odio i tuoi stupidi anfibi. E il modo in cui leggi la mia mente. Ti odio talmente tanto che mi fa star male – E mi fa anche scrivere poesie. Odio il modo in cui hai sempre ragione. Odio quando menti. Odio quando mi fai ridere – ancora peggio quando mi fai piangere. Odio quando non ci sei. E il fatto che tu non abbia chiamato. Ma la cosa che odio di più è il fatto che io non riesca a odiarti – nemmeno lontanamente, nemmeno un po’, proprio per niente…

(Le dieci cose che odio di te, 1999)

 

L’amore più bello è quello che risveglia l’anima e ci fa desiderare di arrivare più in alto… è quello che incendia il nostro cuore e porta la pace nella nostra mente… questo è quello che tu mi hai hato e che spero di darti per sempre…

(Le pagine della nostra vita, 2005)

 

Ma di una cosa sono certo: che vi amo, Rossella. A dispetto vostro e mio, e a dispetto dello stupido mondo che ci crolla intorno, vi amo. Perché siamo uguali, gentaglia tutti e due, egoisti e scaltri, ma capaci di guardare le cose in faccia e chiamarle con il loro nome…

(Via col vento, 1939)

 

Jane, dolce e strana creatura quasi ultraterrena, io ti amo come la mia stessa carne. Ve ne prego, sposami! Ti prego, chiamami per nome e dimmi Edward, voglio sposarti…

(Jane Eyre, 1995)

 

Ecco perché sono su questo pianeta, in questo tempo. Adesso lo so. Per molti più anni di quanti non ne abbia vissuti, ho continuato a precipitare dall’orlo di un luogo immenso e altissimo. E in tutti questi anni, precipitavo verso di te…

(I ponti di Madison County, 1995)

 

Alcune volte perdere il tuo equilibrio per amore è necessario per vivere una vita equilibrata…

(Mangia prega ama, 2010)

 

I venti del destino soffiano quando meno ce l’aspettiamo. A volte hanno la furia di un uragano, a volte sono lievi come brezze. Ma non si possono negare, perché spesso portano un futuro impossibile da ignorare. Sei il vento che non mi aspettavo, il vento che ha soffiato più forte di quanto potessi immaginare…

(Le parole che non ti ho detto, 1999)

 

Nessuna vita è più importante di un’altra e nulla accade senza uno scopo. Nulla. E se facessimo tutti parte di un grande disegno che solo in futuro saremo in grado di comprendere? E un giorno, quando il nostro destino sarà compiuto potremmo andare lassù e riunirci con coloro che più abbiamo amato al mondo e restare abbracciati per sempre. E se fossimo destinati a divenire stelle?

(Storia d’inverno, 2014)

© Riproduzione Riservata
Commenti