LIBRI - Vita da lettori

Le 13 domande per capire se avete troppi libri

I libri non possono mai essere troppi. O forse sì? Molti di noi amanti lettori vorrebbero poter tenere in casa tutti i libri che abbiano mai letto, non solo i preferiti. Per non parlare di quelli che ancora vorremmo leggere in futuro...

MILANO – I libri non possono mai essere troppi. O forse sì? Molti di noi amanti lettori vorrebbero poter tenere in casa tutti i libri che abbiano mai letto, non solo i preferiti. Per non parlare di quelli che ancora vorremmo leggere in futuro! Purtroppo, a meno che qualcuno di voi non abiti in qualche gigantesco castello, questa linea di condotta è del tutto impraticabile, ahinoi. Il mondo reale troppo spesso si mette di mezzo: arriva il giorno in cui tutti noi dobbiamo mettere mano alla nostra collezione, fare selezione e – incredibilmente triste e al contempo incredibilmente vero – eliminare i libri di troppo. Quando si può capire che il fatidico giorno è ormai giunto? Il blog di Barnes & Noble consiglia di rispondere onestamente alle seguenti domande:

 

1.Ci siamo mai infortunati seriamente per essere inciampati in una pila di libri sul pavimento di casa nostra?

 

2. La libreria di casa nostra comincia a mostrare qualche segno di cedimento strutturale? Le mensole sono ancora dritte, o si curvano in maniera preoccupante verso il basso?

 

3. Quante volte vorremmo invitare qualcuno a casa nostra ma ci tratteniamo dal farlo, perché temiamo che tutti i nostri libri gli incuterebbero una certa soggezione?

 

4. Abbiamo smesso di utilizzare determinati elettrodomestici o spazi della casa, al fine di trasformarli in depositi library (il frigorifero, la vasca da bagno, il camino…)

 

5. Da quanti mesi non vediamo il pavimento di casa nostra a causa dello sparpagliamento generale del materiale di lettura?

 

6. Se qualcuna delle nostre oscillanti mega-pile di libri ci cadesse addosso, quanto grave sarebbe il pericolo che correremmo?

 

7. Estrarre un libro da una qualsiasi pila sparsa per la casa, scatenerebbe un effetto domino mortale?

 

8. Ci siamo mai rifiutati di trasferirci in una casa più grande (il che comporterebbe un maggior spazio disponibile per i libri) perché l’idea di mettere i nostri volumi in un numero incredibile di scatoloni ci ha fatto tremare i polsi e scricchiolare la schiena al solo pensiero?

 

9. Quante volte abbiamo mangiato in piedi con il piatto in mano perché non abbiamo trovato superfici di appoggio adatte a bilanciare con discreta stabilità un piatto?

 

10. La luce naturale fatica a entrare in casa perché ostacolata da impervie catene montuose di libri?

 

11. In caso di emergenza, riusciremmo a uscire di casa sani e salvi in un tempo ragionevole, o verremmo ostacolati e dalla mole dei libri, e dal rinnovato interesse per qualche tomo dimenticato che riscopriremmo scavalcandolo,  cercando di salvarci la vita?

 

12. Quando andiamo in libreria, facciamo fatica a trovare un libro che non possediamo di già?

 

13. I nostri amici sono preoccupati per il nostro stato di salute psico-fisica e hanno deciso di non incoraggiarmi e quindi non ci regalano più libri?

 

Ecco, se avete risposto di sì a ogni domanda, esiste la possibilità che forse – ma forse! – possediate un filino troppi libri. Nel caso, donatene qualcuno, condividete la vostra ricchezza letteraria! Create nuovi posti per nuovi libri! Se invece avete risposto di no anche a una sola domanda, rimandate. Godetevi le vostre letture. Ci penserete più avanti…

 

Allora, amici lettori, quanto è grave la situazione?

 

© Riproduzione Riservata
Commenti