Sei qui: Home » Libri » Autori » La coda del gatto

La coda del gatto

In occasione della campagna Books & Pets, la giornalista Elena Gaiardoni ha voluto condividere con noi il divertente racconto, nato dalla sua penna, sull'amicizia tra un gatto speciale e un celebre libro...
Un gatto era triste davvero, era nato senza coda e questo era il fatto. 
Se ne stava sempre in disparte, rasente gli angoli. 
Un giorno trovò un libro nel cassonetto dell’immondizia – ed era anche nel cassonetto errato per la raccolta differenziata! – il volume si intitolava: “Alla ricerca del tempo perduto”. 
“Perché ti hanno gettato via?” chiese il gatto. 
“Perché sono senza fine. In pratica non ho una coda”. 
“Anche tu? Anche io”, rispose il micio e fecero subito amicizia. 
Un giorno il gatto passò davanti a una libreria e vide una coda, ma una coda, lunga lunga davanti ad un banco di libri. 
“Guarda che coda – diceva una signora – d’altronde si tratta dell’ultimo libro erotico dell’estate!”
Il gatto senza coda si mise in coda. Arrivò davanti al libro, triste pure lui. 
“Senti – disse il micio al libro erotico – sono senza coda, me ne daresti un po’ della tua?” 
“Figurati! – rispose il best-seller – io non ne posso più di code! Code fuori di me, code dentro di me e sono tutte sciocche e fasulle. Finiscono con un flop, dopo il quale l’uomo è triste come il più triste degli animali. Prenditi tutta la coda che vuoi!”
Il gatto si accomodò e ritagliò una coda bellissima, ma una coda, ma una coda, da far invidia a tutte le tope. 
Andò dal suo amico libro e gli raccontò tutto. “Portami là, in libreria!” ordinò il libro, Alla ricerca del tempo perduto. 
Il gatto lo portò dal libro erotico che non appena lo vide esclamò: “Ma tu sei senza fine? Finalmente conosco un libro senza fine. Questo sì che è un vero orgasmo!”
Ringalluzzito da tanto coraggio, il libro erotico se ne andò, e lasciò il suo posto Alla ricerca del tempo perduto, che disse: “Fai bene ad andartene adesso, caro best-seller, tanto la prossima estate saresti stato in coda a tutte le classifiche! Non ti preoccupare, nonostante tutto, a me questo non succederà mai!”
Elena Gaiardoni

24 luglio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© Riproduzione Riservata