LIBRI - La nuova opera dello scrittore britannico

”La ballata di Adam Henry”, Ian McEwan alla ricerca del punto d’incontro tra ragione e fede

La battaglia implacabile tra amore, fede e razionalità: una straordinaria prova narrativa, un romanzo preciso e toccante, per esplorare i confini della vita e della felicità. E' questo la nuova opera di Ian McEwan...

MILANO – La battaglia implacabile tra amore, fede e razionalità: una straordinaria prova narrativa, un romanzo preciso e toccante, per esplorare i confini della vita e della felicità. E’ questo la nuova opera di Ian McEwan ‘La ballata di Adam Henry‘, il romanzo incentrato sull’incontro di due personaggi diversi per età, sesso, ruolo, fede. Tra rimorso e giustizia, razionalità ed estremismo, Ian McEwan va alla ricerca dell’impossibile punto d’equilibrio tra ragione e fede, consegnandoci un romanzo dalla costruzione perfetta, un dramma umano limpido e potente, lontano da ogni retorica.

 

LA TRAMA – Fiona Maye, giudice dell’Alta Corte di Londra specializzata in diritto di famiglia, alla soglia dei sessant’anni vede il proprio matrimonio sgretolarsi. Abituata alla razionalità e alla compostezza, Fiona cerca di soffocare la paura e il dolore tuffandosi a capofitto nel lavoro. In tribunale la attende un nuovo caso complicato: i genitori di Adam Henry, un ragazzo di diciassette anni e nove mesi malato di leucemia, rifiutano le trasfusioni per non contravvenire al volere divino, come stabilito dalle convinzioni dei Testimoni
di Geova. L’ospedale ha chiesto con urgenza l’intervento della corte: il ragazzo rischia di morire. Ascoltate le parti in aula, Fiona decide di andare a fargli visita. Sarà un momento decisivo, l’incontro tra due solitudini che lascerà una traccia indelebile nell’esistenza di entrambi. Grazie alla sentenza di Fiona, Adam sopravviverà, ma il suo mondo verrà irrimediabilmente sconvolto. La gioia dei genitori di fronte alla decisione che lo ha salvato – senza che nessuno di loro fosse costretto a scivolare nel peccato – lo allontanerà dalla fede e dalla comunità, mettendolo di fronte a una libertà forse troppo grande, a una fame di vita del tutto sconosciuta. Gli esiti saranno catastrofici e travolgeranno anche Fiona, ponendo l’integerrima interprete della legge di fronte all’irrimediabilità dei suoi abbagli.

 

L’AUTORE – Ian McEwan è nato nel 1948 ad Aldershot e vive a Londra. È autore di due raccolte di racconti: Primo amore, ultimi riti e Fra le lenzuola; un libro per ragazzi: L’inventore di sogni; un libretto d’opera: For You; il saggio Blues della fine del mondo e numerosi romanzi tra i quali Cortesie per gli ospiti, Lettera a Berlino, Amsterdam, Espiazione, Sabato, Chesil Beach, Solar e Miele. Tutti i suoi libri sono pubblicati in Italia da Einaudi.

© Riproduzione Riservata
Commenti