Arte - John Baldessari e Paul McCarthy insieme a Parigi

John Baldessari illumina la riapertura della Monnaie de Paris

La Monnaie de Paris, ovvero la Zecca di Stato che ha sede sul Quai de Conti a Parigi e l'omonimo Museo riaprono dopo 4 anni di lavori e lo fanno in grande stile. Due sono infatti i protagonisti di questo autunno all'insegna dell'arte contemporanea: John Baldessari e Paul McCarthy...

Nel periodo che precede la riapertura de la Monnaie de Paris, cioè la Zecca di Parigi, chiusa per lavori dal 2010, il 25 ottobre il Museo de la Monnaie presenta ”Your Name in Lights”, l’ultimo lavoro dell’artista John Baldessari. L’opera fa parte del maestoso progetto di arte pubblica che dal 13 settembre, con uno schermo di 30 metri domina la Città della Luce tra il Pont des Arts e Pont Neuf, donando a più di 100.000 persone i loro 15 secondi di fama, in perfetto stile Andy Warhol 

MILANO – La Monnaie de Paris, ovvero la Zecca di Stato che ha sede sul Quai de Conti a Parigi e l’omonimo Museo riaprono dopo 4 anni di lavori e lo fanno in grande stile. Due sono infatti i protagonisti di questo autunno all’insegna dell’arte contemporanea: John Baldessari e Paul McCarthy, con opere di luce e cioccolato. Due linguaggi totalmente differenti, a tratti opposti, con in comune però la voglia di stupire.

LA MONNAIE DE PARIS – Fondata nel 864 dC, la Monnaie de Paris è la più antica istituzione francese. Il progetto MétaLmorphoses, iniziato tra il 2007 e il 2008, si propone di aprire al pubblico ciò che è stato fino ad ora considerato come un caveau impenetrabile sulle rive della Senna: botteghe artigiane, maestri orafi ma anche mostre temporanee d’arte contemporanea ospitate in questo eccezionale edificio del 18 °secolo. Ma la Monnaie è molto più della Zecca di Stato. E’ anche un museo, tra i più sperimentali d’Europa e a dirigerlo è una donna italiana, Chiara Parisi, di cui vi avevamo parlato qui. E a partire dalla fine del mese di ottobre, inizia la stagione espositiva con un programma di quattro mostre all’anno, in cui gli artisti convocati saranno invitati a produrre opere site specific all’interno dei laboratori Quai de Conti e nella fabbrica di Pessac, in un’ottica di continuo scambio tra arte contemporanea e alto artigianato.

LA FABBRICA DI CIOCCOLATO – In mostra dal 25 ottobre al 4 gennaio 2015 la Monnaie presenta “Chocolate Factory” di Paul McCarthy, la prima personale dell’artista americano in un museo parigino. In perfetto stile Tim Burton, il visitatore sarà accolto da una schiera di personaggi di cioccolato, un paesaggio da sogno dove la realtà si trasforma in un mondo assurdo. 

17 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti