Il ricordo del cantante dei Doors

Jim Morrison, i libri che ne fanno rivivere il mito

Nell’anniversario della nascita del cantante dei Doors, proponiamo una serie di letture che raccontano il mito di questo poeta maledetto e immortale icona del rock
Jim Morrison, i libri che ne fanno rivivere il mito

MILANO – È un grande mito della storia del rock, una delle personalità più carismatiche del panorama musicale dei mitici anni Sessanta. Ma anche lettore vorace, folgorato da Kerouac, amante di poeti visionari come Blake e Rimbaud e poeta maledetto lui stesso. Jim Morrison è un artista complesso, che ha saputo interpretare la rivoluzione e la controcultura dei suoi anni. Sono a migliaia i libri che raccontano questo personaggio, morto 43 anni fa in circostanze mai chiarite. Ne proponiamo una piccola selezione tra quelli pubblicati in Italia, per chi voglia approfondire la conoscenza di questa sfuggente figura.

Le raccolte poetiche

Per chi voglia scoprire un aspetto meno noto del grande cantante, una lettura piena di fascino sono le sue raccolte poetiche. Per Morrison la poesia rappresentava la forma d’arte più alta e non smise mai per tutta la vita di comporre versi, annotati su fogli volanti e blocchetti. In italiano sono disponibili due volumi. Uno è “I signori. Le nuove creature. Le poesie del ‘Re Lucertola’”, che comprende le poesie pubblicate in vita da Jim Morrison nelle raccolte “The Lords. Notes on Vision” e “The New Creatures”, del 1970. L’altro è “Tempesta elettrica”, che comprende le poesie pubblicate nelle due raccolte postume “Wilderness. The lost writings of Jim Morrison” e “The American Night”. Al momento della sua tragica e misteriosa morte, infatti, il leader dei Doors aveva scritto più di settecento pagine di poesie, aneddoti, epigrammi, saggi, racconti, soggetti e sceneggiature. Raccolte e riordinate dagli amici, quelle pagine sono confluite in questo volume, che ripropone, con l’originale a fronte, liriche e appunti.

.La biografia di Stephen Davis

La biografia forse più completa su Jim Morrison è invece quella del giornalista americano esperto di musica Stephen Davis, “Jim Morrison. Vita, morte e leggenda”. Jim Morrison è uno dei rari personaggi-mito di cui più se ne spulcia la vita e più ne risplende la leggenda. Il Re Lucertola è stato e rimane trasgressivo, lirico, bello, perennemente giovane, e straordinariamente tutte queste cose insieme. Evangelista acido, ha invitato il suo pubblico a passare attraverso le porte della percezione a liberarsi dalla prigione del conformismo sociale e familiare e a cercare una coscienza nuova, più alta e consapevole. Questa biografia è un’occasione per vivere un lungo e intenso rapporto ravvicinato con l’angelo ribelle del rock e per compiere un viaggio emozionante negli ambienti più borderline di quegli anni.
.

Il racconto dell’amico Manzarek

Per seguire invece l’esperienza dei Doorsb “dall’interno”, attraverso un racconto in prima persona, c’è “Light my fire. La mia vita con Jim Morrison” di Ray Manzarek, il tastierista e il principale arrangiatore della musica del gruppo, nonché amico personale di Morrison. I due si conobbero alla UCLA, l’Università della California di Los Angeles, e fu lui che nel 1965 propose a Jim di formare un gruppo. Manzarek ripercorre qui la vita della band, dai primi concerti al leggendario Sunset Strip di Los Angeles, dai primi successi discografici come “Light My Fire” fino agli ultimi turbolenti concerti del gruppo che videro Morrison arrestato per atti osceni in pubblico. Questo libro racconta i dietro le quinte della loro storia di musica e di amicizia, mettendo a tacere una volta per tutte i tanti pettegolezzi, e spiegando cosa si celava dietro a quelle visioni musicali ricche di mistero e di innovazione.

La furibonda storia d’amore tra Jim e Pam

C’è poi la biografia doppia di Patricia Butler, che conobbe e frequentò Jim Morisson e Pamela Courson, la compagna più significativa nella vita del cantante, e racconta la loro storia in “Gli angeli danzano, gli angeli muoiono”. Il libro si può forse definire una favola gotica, la storia dell’ascesa e caduta del “Re Lucertola” e della sua “Regina delle Fate”, della loro burrascosa e travolgente passione. Una lettura sicuramente avvincente, che introduce alla conoscenza della ragazza che, tra addii e riconciliazioni, sarà accanto a Jim Morrison fino all’ultimo giorno.
.

© Riproduzione Riservata
Commenti