Il 30 maggio a Padova

Il premio Campiello diventa ‘social’

Il Premio Campiello sbarca sui social network. Lo storico e prestigioso premio letterario, istituito dagli Industriali del Veneto nel 1962, ha aperto le proprie pagine ufficiali su Facebook, Twitter e Youtube...

Il prestigioso premio letterario promosso da Confindustria Veneto ha aperto le proprie pagine ufficiali su Facebook, Twitter e Youtube

MILANO – Il Premio Campiello sbarca sui social network. Lo storico e prestigioso premio letterario, istituito dagli Industriali del Veneto nel 1962, ha aperto le proprie pagine ufficiali su Facebook, Twitter e Youtube. A partire dall’edizione in corso, la 52esima, appassionati di letteratura e addetti ai lavori potranno seguire sull’universo social tutte le iniziative del Campiello, essere aggiornati in diretta sugli eventi principali, conoscere le storie, vedere le immagini e le interviste dei protagonisti. Il tutto attraverso il linguaggio della multicanalità e della comunicazione digitale, capace di ampliare l’esperienza del pubblico dei lettori grazie all’interattività e alla condivisione dei contenuti.

IL PREMIO CAMPIELLO – La 52^ edizione del Premio Campiello ha preso il via con la nomina dell’attrice Monica Guerritore come Presidente della Giuria dei Letterati. Il 30 maggio 2014 a Padova si svolgerà la Cerimonia di Selezione della Cinquina finalista e verrà annunciato il Premio Opera Prima. Il vincitore della 52^ edizione del Premio Campiello, indicato dalla Giuria dei 300 lettori anonimi, verrà proclamato sabato 13 settembre al Gran Teatro la Fenice di Venezia. Per quanto riguarda, invece, il Campiello Giovani, giunto alla 19^ edizione, venerdì 9 maggio a Verona è in programma la Selezione della Cinquina finalista. Come da tradizione, il giovane vincitore verrà annunciato durante la conferenza stampa finale del Premio Campiello, sabato 13 settembre a Venezia.

ROBERTO ZUCCATO, PRESIDENTE – «La scelta di aprire il Campiello al mondo dei social network vuole dare seguito al rinnovamento d’immagine del nostro Premio intrapreso con la passata edizione», spiega Roberto Zuccato, Presidente della Fondazione il Campiello e di Confindustria Veneto. «Il rapporto tra letteratura e social media è complesso ma affascinante, e un premio storico come il Campiello può beneficiarne in termini di visibilità, dialogo con il pubblico e maggiore coinvolgimento di giovani e meno giovani. Un’apertura sempre basata sui valori tradizionali, qualità e trasparenza, che hanno reso il Campiello uno tra i premi di letteratura più autorevoli e di prestigio».

SU TWITTER – Attraverso l’account Twitter il Premio Campiello sfrutterà la rapidità e i meccanismi di viralità del noto sito di microblogging, particolarmente adatto per rimanere in contatto con giornalisti e case editrici, blogger e community di letteratura che popolano la rete. Verranno rilanciate notizie che riguardano non solo l’attività del Campiello, ma anche il mondo letterario tout court, nazionale e internazionale, nonché tematiche culturali.

SU FACEBOOK – Più focalizzata sul target di giovani e appassionati è la pagina Facebook del Premio. La presenza sul social network “nazional-popolare” darà in particolare risalto agli eventi del Campiello Giovani, il concorso dedicato alle giovani e talentuose penne. Tra le iniziative del Campiello senior – dalla selezione della cinquina fino alla serata di proclamazione del vincitore – la pagina Facebook permetterà al pubblico di accompagnare virtualmente gli scrittori finalisti nel classico tour letterario che si svolge tra giugno e luglio in varie località d’Italia.

SU YOUTUBE – Grazie all’utilizzo del canale Youtube, infine, gli appassionati potranno accedere ai video dedicati agli eventi del Campiello e vedere le interviste agli scrittori e agli altri protagonisti del Premio.

6 maggio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti