Novità in libreria, l'atteso romanzo di Paolo Giordano

”Il nero e l’argento”, il ritorno di Paolo Giordano in libreria

È un ritorno attesissimo quello di Paolo Giordano in libreria. L'autore de ''La solitudine dei numeri primi'', Premio Strega 2008, e de ''Il corpo umano'' è oggi sugli scaffali con ''Il nero e l'argento''...

Esce oggi il nuovo romanzo dell’autore de ”La solitudine dei numeri primi” e de ”Il corpo umano”

MILANO – È un ritorno attesissimo quello di Paolo Giordano in libreria. L’autore de La solitudine dei numeri primi”, Premio Strega 2008, e de ”Il corpo umano” è oggi sugli scaffali con ”Il nero e l’argento”, che segna il suo passaggio dalla scuderia Mondadori a Einaudi. Il libro racconta la storia di un amore giovane, di una coppia felice e inesperta, spaventata di scoprire, giorno dopo giorno, le molteplici forme dell’abbandono.

IL LIBRO – È dentro le stanze che le famiglie crescono: strepitanti, incerte, allegre, spaventate. Giovani coppie alle prime armi, pronte ad abbracciarsi o a perdersi. Come Nora e suo marito. Ma di quelle stanze bisogna prima o poi spalancare porte e finestre, aprirsi al tempo che passa, all’aria di fuori. “A lungo andare ogni amore ha bisogno di qualcuno che lo veda e riconosca, che lo avvalori, altrimenti rischia di essere scambiato per un malinteso”. È così che la signora A., nell’attimo stesso in cui entra in casa per occuparsi delle faccende domestiche, diventa la custode di una relazione, la bussola per orientarsi nella bonaccia e nella burrasca. Con le pantofole allineate accanto alla porta e gli scontrini esatti al centesimo, l’appropriazione indebita della cucina e i pochi tesori di una sua vita segreta, appare fin da subito solida, testarda, magica, incrollabile. È lei ad accudire in silenzio tutte le incertezze, oltre a prendersi cura del loro bambino. Per questo, quando arriva un male a portarsela via, si spalanca in casa un vuoto improvviso. Nora e suo marito devono ancora accorgersi che il coraggio della signora A., ormai, appartiene anche a loro.
Ci sono molti modi per raccontare una storia d’amore. Paolo Giordano ha scelto la via più sensibile: registrare come un sismografo le scosse del quotidiano, gli slanci e i dolori, l’incapacità e il desiderio. Solo un piccolo naufragio, il primo fra i tanti che una coppia si troverà ad affrontare.

L’AUTORE – Paolo Giordano è nato a Torino nel 1982. Con il suo primo romanzo, “La solitudine dei numeri primi” (Mondadori, 2008), uscito in oltre quaranta Paesi, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, fra cui il Premio Strega e il Premio Campiello Opera Prima. Nel 2012 ha pubblicato, per Mondadori, “Il corpo umano”. “Il nero e l’argento” (2014) è il suo primo romanzo pubblicato per Einaudi. Collabora con il «Corriere della Sera».

6 maggio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti