Il fantastico mondo di MA

Dicono che madre (mater, in latino) derivi da MA, il primo monosillabo che i bambini, poco più che neonati, riescono a pronunciare. MA come MAmmifero MAmmella, MArsupio. Come MAno, MAre, MAngiare...

Dicono che madre (mater, in latino) derivi da MA, il primo monosillabo che i bambini, poco più che neonati, riescono a pronunciare. MA come MAmmifero MAmmella, MArsupio. Come MAno, MAre, MAngiare. E come MAnna, MAestra, MAntra, MAdonna (quella delle due che preferite). Ci sono decine di Ma dentro ogni mamma. La mia contiene una MArmotta territoriale, che difende a coda tratta la “tana” del proprio gruppo.

 

Le basta un sibilo per richiamarci tutti, non importa quanto noi figli siamo lontani. E poi ci sono le mamme-mastino, le mamme-martora, le mamme-mantide, le mamme-manta, le mamme-mangusta, le mamme-macaco… Il fantastico mondo di MA annovera una lista insospettabile di creature materne: nascono con un semplice monosillabo (spesso di disperato bisogno), non muoiono mai.

 

Quel MA che ognuno di noi ha lanciato e lancia milioni di volte in una vita (come un grido, una preghiera, o soltanto una soddisfatta esclamazione di contentezza) cresce dentro di noi, con noi, è noi. Ci rende MAn and woMAn, in alcuni casi MAtres. Mamme. Pronte a rispondere a ogni MA.

Federica Brunini, autrice de “La matematica delle bionde” (Giunti)

 

12 maggio 2013

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti