IfBookThen Summer Edition, l’evento internazionale dedicato al futuro dell’editoria

Dopo il successo dell’evento di febbraio, domani a Milano si parla nuovamente del futuro dell’editoria durante la giornata di IfBookThen Summer Edition: la conferenza, ideata e organizzata da Bookrepublic, dedicata all’editoria scientifica, professionale e accademica. Obiettivo della giornata è capire come la tecnologia stia influenzando l’accesso, la catalogazione e la distribuzione dei contenuti editoriali...

Il convegno organizzato da Bookrepublic è dedicato all’editoria scientifica, professionale e accademica

MILANO – Dopo il successo dell’evento di febbraio, domani a Milano si parla nuovamente del futuro dell’editoria durante la giornata di IfBookThen Summer Edition: la conferenza, ideata e organizzata da Bookrepublic, dedicata all’editoria scientifica, professionale e accademica. Obiettivo della giornata, rivolta a editori, autori, distributori, ricercatori, librai e a chi lavora nella filiera editoriale in questo settore, è capire come la tecnologia stia influenzando l’accesso, la catalogazione e la distribuzione dei contenuti editoriali. Gli sviluppi tecnologici stanno cambiando le regole del gioco: le problematiche connesse a questo tema e le relative potenzialità vengono discusse dai maggiori esperti di questo settore specifico.

 

LE ASPETTATIVE – Marco Ghezzi, responsabile dei sistemi informatici (CTO) di Bookrepublic, racconta le sue aspettative nei confronti di questa prima edizione estiva di IBT. “L’idea di fare una versione di If Book then dedicata all’editoria del settore accademico ci è venuta alla chiusura della giornata di febbraio: l’evento era stato molto seguito, con un dibattito vivace. Ma l’editoria trade ha tempi e modi che non coincidono sempre con quella del settore accademico e professionale, più specifico e per certi versi anche più veloce nei cambiamenti. Da qui, lo spunto per fare una giornata ad hoc, per chi si occupa di editoria accademica e scientifica.”

 

L’IMPATTO TECNOLOGICO – Il convegno, interamente in lingua inglese, ospita il meglio dei keynote speaker internazionali: apre i lavori Peter Brantley (Direttore del BookServer Project presso Internet Archive) che approfondisce il tema della distribuzione dei contenuti digitali nell’editoria STM. La ricerca ”E-books for learning: a certain need, an uncertain solution” – realizzata in collaborazione tra l’ Università Bocconi e Bookrepublic – indaga l’impatto della tecnologia sui processi di apprendimento e sull’accesso ai contenuti di questo settore: ne parlano Paola Dubini (Direttore del Centro di Ricerca ASK e Professore Associato dell’Università Bocconi) e Jane Klobas (studiosa australiana che collabora con l’Università Bocconi e Professore della University of Western Australia). Si discute di formati e della loro transizione verso tecnologie web con un approfondimento di Baldur Bjarnason, esperto di media interattivi e libri digitali.

 

IL NUOVO RUOLO DEGLI EDITORI – Sul pricing e il nuovo ruolo degli editori nella disintermediazione fra autore e lettore, Javier Celaya (CEO e fondatore di Dosdoce) apre un confronto con alcuni editori del settore (Elsevier, EBSCO Publishing e Springer) partendo dalla possibilità che nuovi player arrivino nell’editoria accademica, scientifica e professionale, rivoluzionandola dall’esterno. Delle nuove piattaforme e di modelli di business si parla con Pandora e iBooksAuthor, mentre Nicola Cavalli coordina il tema legato agli utenti, e a come questi accedono ai contenuti. Luisa Gaggini parlerà di come gli editori debbano sempre più pensare a un mercato globale da raggiungere direttamente e non a singoli mercati.

 

PRESERVARE IL SAPERE IN DIGITALE – L’ultimo intervento è legato al tema del “cultural heritage”, cuore del progetto internazionale Lockss. Ellis Sada, direttrice della Biblioteca dell’Ateneo dell’ Università Cattolica, insieme a Peter Brantley, raccontano come preservare il sapere in formato digitale: un terreno comune a editori e Biblioteche di tutto il mondo, legato al bene di tutti i lettori. Le conclusioni sono affidate a Marco Ferrario e a Marco Ghezzi (rispettivamente CEO e CTO di Bookrepublic). “Stiamo assistendo a una convergenza di dinamiche di mercato tra l’editoria accademica e professionale e quella di narrativa e saggistica. I player globali e tecnologici che hanno avuto fino a oggi una forte influenza nella saggistica, certamente avranno un effetto simile anche nel settore accademico e scientifico: con IfBookThen Summer Edition vogliamo cercare di capire i modi e i tempi in cui i nuovi editori e fornitori di contenuti influenzeranno anche questo settore specifico − dichiara Marco Ferrario.

 

COLLABORAZIONE TRA EDITORI E BIBBLIOTECHE – “Torna anche il tema della collaborazione tra editori e biblioteche: la giornata si conclude, infatti, con il rilancio dell’idea di collaborazione tra editori e biblioteche, due interlocutori che possono trovare forme di collaborazione vincenti, per loro e per i lettori”. Il giorno seguente, 6 luglio, Bookrepublic propone un seminario su iBooksAuthor, il nuovo software di Apple per la creazione di libri digitali interattivi e dinamici. Il workshop sarà tenuto da Nellie McKesson, Operations Manager di O’Reilly Media, e si svolgerà presso l’Ordine degli Architetti P.P.C della Provincia di Milano dalle 9:15 alle 12:30.

 

4 luglio 2012

© Riproduzione Riservata
Commenti