LIBRI - Ecco i libri giusti che ti faranno apprezzare il tuo posto di lavoro

I libri da leggere che ti aiutano ad affrontare il lavoro con il sorriso

''Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche un giorno nella tua vita''. Lo diceva Confucio, e non possiamo dargli torto. Avere la fortuna di trasformare la propria passione anche in lavoro. Ma se questo non fosse possibile, è il nostro lavoro non è proprio l’impiego...

Un capo leggermente pretenzioso? Colleghi poco amichevoli? Mansioni non proprio dignitose? Sicuramente anche voi, come molti, ogni tanto si trovano ad affrontare giornate negative al lavoro ma siete proprio sicuri che la vostra situazione è così negativa? Provate a leggere questi libri, vi sentirete subito meglio

MILANO – ”Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche un giorno nella tua vita”. Lo diceva Confucio, e non possiamo dargli torto. Avere la fortuna di trasformare la propria passione anche in lavoro. Ma se questo non fosse possibile, è il nostro lavoro non è proprio l’impiego della nostra vita? Che fare? Be’ per gli appassionati lettori, come sempre, anche in questo caso ci sono dei libri che ci vengono in soccorso. Ed ecco qui la lista, redatta da Bustle, con i migliori libri da leggere se il vostro lavoro proprio non vi fa impazzire.

Il diavolo veste Prada di Lauren Weisberger – Miranda Priestly, il ‘diavolo’ in questione, è il capo per eccellenza dall’inferno: rude, esigente, sadico. I comandi che dà i suoi assistenti vanno dalle richieste più ridicole (giornali disposti in un ordine ben preciso sulla sua scrivania ogni mattina al suo arrivo) a quelle più assurde (richiedere il manoscritto inedito del nuovo libro di Harry Potter). La sua frase “E’ tutto” è probabilmente una delle più celebri. Vi ricorda per caso il vostro capo?

Un lavoro sporco di Christopher Moore – Ogni lunedì vi prende lo sconforto perché sapete che dovete tornare in quell’ufficio che vi va stretto? Pensate che c’è sempre qualcuno che sta peggio di voi, o meglio, che fa un lavoro decisamente più brutto del vostro. Come il protagonista di questo libro che, dopo alcuni avvenimenti poco piacevoli, si trova costretto a sostituire La Morte…vi piacerebbe questo lavoro?

La resa del conto. Confessioni di un cameriere senza pietà di Steve Dublanica – Avete mai servito ai tavoli? Oppure vi è mai capitato di essere serviti da un cameriere? Questo libro racconta le confessioni di un cameriere di un piccolo ristorante italiano a Manhattan che mette in mostra i vizi e i segreti di molte persone come noi nel momento in cui abbassiamo la guardia per godere del privilegio che diamo più per scontato: farci servire a tavola.

Fight Club di Chuck Palahniuk – Andare in palestra e prendere a pugni un sacco per sfogarsi dopo una lunga giornata al lavoro è una cosa. Fare a pungi per lavoro, un’altra. Questa è la storia di Tyler Durden, un giovane che si trascina in una vita di bugie e fallimenti, disilluso dalla cultura vacua e consumistica che impera nel mondo occidentale. Sua unica valvola di sfogo sono gli incontri clandestini di boxe nei sotterranei dei bar. Tyler crede di aver trovato una strada per riscattare il vuoto della propria vita, ma nel suo mondo non c’è posto per alcuna regola, freno, o limite.

Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway – Ci sono quei giorni che iniziano male, e finiscono anche peggio. Avete presente quando a lavoro tutto va storto e non ne venite a capo di una? Be’ se vi capitano questi periodi, prendete in mano questo libro e rivivete l’incredibile avventura di Santiago che da ben 84 giorni non riesce a pescare nulla, ma nonostante questo, non si fa passare la voglia di provarci. Forze e coraggio!

Il socio di John Grisham – La cosa che vi piace di meno del vostro lavoro è il vostro capo? Siete sicuri che vi è andata così male? Forse leggendo questo libro di Grisham vi ricrederete, perché il protagonista di questo romanzo dovrà fare i conti con un capo che è davvero “il male”. Omicidi, FBI, una vita sotto continua minaccia…forse non siete messi così male no?

27 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti