I personaggi letterari che dispensano consigli

I 6 personaggi letterari da cui dovremmo accettare consigli

Vi è mai capitato di leggere una frase di un libro e pensare 'Ah, quanto è vero' e magari riutilizzare quella stessa citazione, magari su Facebook o su Twitter? Sicuramente sì, i libri, e a volte gli stessi personaggi, sono una fonte inesauribile ...

Amleto, Bridget Jones, Charlie Brown. Cosa possono avere in comune questi tre personaggi letterari? Apparentemente nulla, per i lettori più attenti, sono una fonte inesauribili di buoni consigli che tutti noi dovremmo seguire

MILANO – Vi è mai capitato di leggere una frase di un libro e pensare ‘Ah, quanto è vero’ e magari riutilizzare quella stessa citazione, magari su Facebook o su Twitter? Sicuramente sì, i libri, e a volte gli stessi personaggi, sono una fonte inesauribile di buoni consigli da seguire. Sia nella vita sia nella letteratura la situazione è la stessa.  Voi avete un personaggio preferito? Secondo l’Huffington Post ci sono almeno sei personaggi letterari dai quali dovremmo trarre ispirazioni per migliorare la nostra vita. Tra questi, quale personaggio vi ha insegnato qualcosa?

 

AMLETO, da” Amleto” di Shakespeare – E’ stato discusso a lungo il motivo della sua elucubrazione, Amleto è stato considerato un uomo sano di mente in un mondo folle, ma è anche stato considerato un codardo afflitto da un imponente complesso edipico. Eppure  un enorme ritardo separa la volontà di Amleto di vendicare la morte di suo padre e qualsiasi azione effettivamente compiuta. Ahimè, l’indugio è parte di lui e la stessa esitazione fomentata dalle sue elucubrazioni mentali si traduce in un lago di sangue.

‘Perché essere onesto, in un mondo come quello in cui viviamo, significa esser qualcuno scelto in mezzo a diecimila’.

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/libri/frase-73123?f=w:2>

BRIDGET JONES dal “Diario di Bridget Jones” di Helen Fielding –  Bridget è una donna deliziosa e adorabile e, da un punto di vista prettamente teorico, è convinta di meritarsi un uomo che la ami per ciò che è. Purtroppo Bridget non riesce a conciliare la teoria con la pratica, l’uomo che ami la vera Bridget sembra essere introvabile e la continua ricerca della felicità fa sì che Bridget sia vittima di situazioni assurde e esilaranti (per noi che leggiamo le sue imprese).  Daniel Cleaver sembra essere l’uomo giusto, lei se ne innamora nonostante lui sia del tutto inappropriato, e mentre è costretta a soffrire per l’uomo sbagliato non si rende conto che la soluzione ai suoi problemi e al raggiungimento della felicità è a pochi passi da lei.

‘Se rimanere a lavorare qui vuol dire stare a meno di cento metri da te allora preferisco andare a leccare il culo a Saddam Hussein!’

LILY BARTda “La casa della gioia” di Edith Wharton – Lily è comprensibilmente divisa tra due ideali: deve scegliere tra l’amore o la posizione sociale. Lily è pienamente consapevole di dover compiere una scelta eppure non ci riesce, non riesce a prendere una decisione. La sua indecisione fa sì che il lettore si ponga delle domande durante la lettura: è meglio vivere una vita ricca di amore ma molto umile o forse è meglio una vita sfarzosa ma vissuta in totale solitudine?

EMMA WOODHOUSE, da “Emma” di Jane Austen – Ben intenzionata, bella e intelligente, Emma manipola compiaciuta la vita sentimentale dei suoi amici, mentre  insiste nel voler rimanere single a tutti i costi. Oh, quali intrecci e disagi avrebbero potuto essere evitati,  se solo Emma avesse focalizzato la sua attenzione sulla sua propria vita sentimentale…

‘Ci sono persone che, quanto più si fa per loro, meno fanno per se stesse’

CHARLIE BROWN E LUCY , da “Peanuts” di Charles M. Schulz. Charlie  non si fida di Lucy – in passato è stata capace di mentirgli – ma ogni giorno e ogni volta che Charlie Brown incontra Lucy non riesce a non sperare che sia cambiata e ogni volta, puntualmente, Lucy risolve la situazione con la famosa gag del calcio.

‘La sai una cosa? Ieri ero ad un passo dall’essere felice, per un brevissimo istante ho creduto di poter vincere nella gara della vita, però naturalmente non è andata così. Mi chiedo perché mi succede sempre, ogni volta che mi sembra che stia andando tutto a posto, la vita mi sferra un pugno’

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/vita/frase-133448?f=a:169>

 

Martina Brunetti

13 giugno 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti