LIBRI - Vita da lettori

I 12 segnali che amate i libri più delle persone

Non infastidiscono, non sono sgarbati e non ci dicono mai di no. Preferite i libri alle persone? Ecco 12 segnali che aiutano a scoprirlo. Nella nostra entusiasmante vita da lettori, i libri occupano un posto centrale...

Non infastidiscono, non sono sgarbati e non ci dicono mai di no. Preferite i libri alle persone? Ecco 12 segnali che aiutano a scoprirlo

 

MILANO – Nella nostra entusiasmante vita da lettori, i libri occupano un posto centrale. Al punto da diventare talvolta maniacali, arrivando a minacciare fisicamente chiunque si interponga tra noi e la nostra sete di lettura. Può essere che amiamo i libri più delle persone? Forse questo suona un tantino esagerato… però, in effetti… Le persone possono essere fastidiose, prepotenti, inopportune, maleducate… I libri sono spesso più ragionevoli e più assennati e non rifiutano di passare del tempo con te! Il blog di Barnes & Noble ha delineato i 15 segnali che dimostrano come si possano amare i libri più delle persone. Vi ci riconoscete?

 

1. Non avete fissato con i vostri famigliari un luogo di ritrovo in caso di catastrofe naturale globale economica terroristica e quant’altro. In compenso avete lo zaino pronto coi libri d’emergenza da salvare assolutamente in caso di incendio, terremoto, inondazioni (sì, è uno zaino impermeabile!), cavallette, angeli della morte…

 

2. Avete una “Regola dei 5 minuti” prima di dormire: non si tratta banalmente di leggere almeno 5 minuti ogni notte prima di prendere sonno. Significa invece che siete così generosi da concedere 5 minuti di dialogo e conversazione a qualunque persona con la quale condividete la camera: dopo di che dovrà sottostare a un silenzio di tomba, sopportando la vostra luce accesa per tutto il tempo della vostra lettura notturna. Breve o lunghissima che sia.

 

3. Avete rinnegato uno dei vostri amici dopo aver appreso che preferiva i film di Harry Potter ai libri. E scoprire che una potenziale anima gemella non apprezza la narrativa? Fallimento preannunciato.

 

4. Siete noti – e ricercati – per aver preso in prestito a lungo, lunghissimo termine (praticamento avete rubato) dai vostri parenti, conoscenti e amici libri fuori catalogo e impossibili da trovare. Solo voi sapete come prendervi curo dei vostri tesssori, nevvero?

 

5. Alle feste, vi fate riconoscere per rompere il ghiaccio con gli sconosciuti uscendovene con frasi del tipo “Ma dimmi, con quale criterio disponi libri in casa tua?”. E osservare poi, gelidi e implacabili giudici dello snobismo letteral-integralista, quando gli imbarazzati interpellati rivelano di non possedere poi molti libri…

 

6. Nel vostro profilo Instagram ci sono molte più foto di libri che di persone!

 

7. Portate sempre un libro con voi, ovunque andiate. È la vostra copertina di Linus, vi dà sicurezza. Vi basta avere un libro vicino, intorno, raggiungibile. Anche se non avrete alcuna possibilità di leggerlo.

 

8. Se si parla di mettere una nuova libreria in casa impazzite, siete pieni di idee, di sogni, di proposte. Avete già un progetto ben chiaro in testa, avete già individuato collocazione, materiali e colori, sapete esattamente con quale criterio disporre i volumi e potreste andare avanti ore e ore… Ok, e come la facciamo la camera dei bambini? Boh, mah, vediamo più avanti…

 

9. Quando siete intrappolati in una situazione complicata e senza vie di uscita, non potete fare a meno di chiedere un consiglio a… un personaggio letterario. Cosa farebbero Katniss, Harry e Bilbo?

 

10. Pausa pranzo in mensa? No, grazie. Preferite mezz’ora di tempo in compagnia del vostro amatissimo romanzo nel posteggio sotto il vostro ufficio.

 

11. I vostri libri sono disposti sulle mensole della vostra libreria in un preciso e codificato ordine alfabetico/cromatico basato su un algoritmo che spaventerebbe più di un ingegnere aerospaziale. Ok, ma conoscete i nomi di tutti i vostri cugini? Probabilmente no.

 

12. Magari in questo istante state pensando a quale amico inviare questa lista. Ma alla fine, probabilmente, non la condividerete con nessuno. Inizierete un nuovo libro.

 

E voi, amici lettori? Riconoscete qualcuno di questi segnali? Da che parte state?

 

15 aprile 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti