Libri da piangere

I 10 libri più commoventi secondo i lettori

Abbiamo chiesto ai lettori di Libreriamo quali fossero i libri più commoventi che avessero mai letto. Ecco a voi i libri scelti da loro sulla nostra pagina facebook
I 10 libri più commoventi secondo i lettori

MILANO – I libri sono veri e propri contenitori di emozioni. Le parole aprono universi sconfinati e la fantasia di ogni lettore viaggia, così come i cuori tendono ad aprirsi. Molto spesso ci si identifica con i personaggi di cui leggiamo le avventure e le storie, o più semplicemente sono le storie in sé talmente tragiche che toccano profondamente corde sopite e di cui sovente neanche noi eravamo a conoscenza.
Proprio per questo abbiamo chiesto ai nostri lettori di dirci qual è il libro che li ha commossi maggiormente. Tra gli autori più citati ci sono Khaled Hosseini e Margaret Mazzantini, mentre “L’Amico Ritrovato” è sicuramente uno dei libri che ha segnato i lettori dai tempi del liceo.

1) “Mille Splendidi Soli di Khaled Hosseini

A quindici anni, Mariam non è mai stata a Herat. Dalla sua “kolba” di legno in cima alla collina, osserva i minareti in lontananza e attende con ansia l’arrivo del giovedì, il giorno in cui il padre le fa visita e le parla di poeti e giardini meravigliosi, di razzi che atterrano sulla luna e dei film che proietta nel suo cinema..

 2) “Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini 

Si dice che il tempo guarisca ogni ferita. Ma, per Amir, il passato è una bestia dai lunghi artigli, pronta a riacciuffarlo quando meno se lo aspetta. Sono trascorsi molti anni dal giorno in cui la vita del suo amico Hassan è cambiata per sempre in un vicolo di Kabul..

3) “L’amico ritrovato di Fred Uhlman

Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L’uno è figlio di un medico ebreo, l’altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un’amicizia del cuore, un’intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato..

4) “Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry

“Il Piccolo Principe” è la storia dell’incontro in mezzo al deserto tra un aviatore e un buffo ometto vestito da principe che è arrivato sulla Terra dallo spazio. Ma c’è molto di più di una semplice amicizia in questo libro surreale, filosofico e magico..

5) “I ponti di Madison County di Robert James Waller

Quando Robert Kincaid, fotografo di fama in viaggio per un servizio, capita nel cortile di una fattoria dello Iowa per chiedere un’informazione, non sa che quella sosta segnerà la sua esistenza. E non lo sa nemmeno Francesca Johnson, la moglie italiana del proprietario. Ma bastano poche ore perché entrambi capiscano..

6) “Paula di Isabel Allende

Paula, nata il 22 ottobre 1963, è una ragazza felice, innamorata del marito, appassionata del suo lavoro. La sua è una vita semplice, che non ha niente a che vedere con quella di sua madre Isabel. Due donne, due destini diversi. Improvvisamente Paula si ammala di una malattia gravissima, la porfiria, che la trascina in un coma da cui non c’è ritorno..

7) “Venuto al mondo di Margaret Mazzantini

Una mattina Gemma sale su un aereo, trascinandosi dietro un figlio di oggi, Pietro, un ragazzo di sedici anni. Destinazione Sarajevo, città-confine tra Occidente e Oriente, ferita da un passato ancora vicino. Ad attenderla all’aeroporto, Gojko, poeta bosniaco, amico, fratello, amore mancato..

8)”I Miserabili di Victor Hugo

In questo grande romanzo, tra i più importanti della letteratura francese, Victor Hugo riversa gran parte della sua esperienza umana e sociale, per costruire una storia di fatica, esilio, amore e povertà. Un’epopea della miseria e un imponente affresco d’epoca.

9) “L’eleganza del riccio di Muriel Barbery

Siamo a Parigi in un elegante palazzo abitato da famiglie dell’alta borghesia. Dalla sua guardiola assiste allo scorrere di questa vita di lussuosa vacuità la portinaia Renée, che appare in tutto e per tutto conforme all’idea stessa della portinaia: grassa, sciatta, scorbutica e teledipendente. Invece, all’insaputa di tutti, Renée è una coltissima autodidatta..

10) “Il Miglio Verde” di Stephen King

Nel penitenziario di Cold Mountain, lungo lo stretto corridoio di celle noto come “Il Miglio verde”, i detenuti aspettano di morire sulla sedia elettrica, sorvegliati a vista dalle guardie. Ma nessuno riesce a decifrare l’enigmatico sguardo di John Coffey, un nero gigantesco condannato a morte per aver violentato e ucciso due bambine. Coffey è un mostro dalle sembianze umane o un essere in qualche modo diverso da tutti gli altri?

 

© Riproduzione Riservata
Commenti