Le top ten di Libreriamo

I 10 libri per bambini più famosi della letteratura

''Leggere è il cibo della mente, passaparola''. Così diceva una celebre frase di uno spot televisivo di qualche anno fa. Leggere è anche una delle attività preferite dai bambini, che sanno amare i libri molto più degli adulti...

Da ”Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry a ”Harry Potter” di J.K. Rowling, ecco la top ten dei più famosi libri per bambini

MILANO –  ”Leggere è il cibo della mente, passaparola”. Così diceva una celebre frase di uno spot televisivo di qualche anno fa. Leggere è anche una delle attività preferite dai bambini, che sanno amare  i libri molto più degli adulti. In occasione della Fiera del Libro per ragazzi di Bologna in corso questi giorni, il direttore dell’AIE Alfieri Lorenzon evidenziava in un’intervista rilasciata a Libreriamo come i bambini rappresentino un settore importante del mercato editoriale, un settore in crescita che registra il 15% del fatturato complessivo. A questi lettori voraci dedichiamo dunque la nostra top ten di oggi, quella dei dieci libri per bambini più famosi al mondo.

IL PICCOLO PRINCIPE: di Antoine de Saint-Exupery. E’ un racconto filosofico francese su un pilota che si schianta nel deserto ed incontra un giovane principe che era caduto sulla terra dal suo piccolo pianeta. Il principe insegna al pilota lezioni profonde sul senso della vita, la natura dell’amore e la bellezza dell’esistenza.

PINOCCHIO: di Carlo Collodi. Il racconto originale è del 1883. Pinocchio è un ragazzo in legno il cui naso si allunga ogni qualvolta dice una bugia e che vorrebbe essere un eterno bambino, che capirà la bellezza della vita e delle cose semplici.

LE AVVENTURE DI ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE: di Lewis Carroll. Il racconto è pieno di allusioni a personaggi, poemetti, proverbi e avvenimenti, il Paese delle Meraviglie descritto nel racconto gioca con regole logiche, linguistiche, fisiche e matematiche.

MARY POPPINS: di Pamela Lyndon Travers. L’avventura della famiglia Banks e della bambinaia Mary Poppins. Severa, certo, e molto esigente, ma anche piena di sorprese e meraviglie, a partire dalla borsa da cui escono decine e decine di oggetti. E poi andare al parco con Mary Poppins è magnifico, perché ha un sacco di amici stravaganti.

WINNIE THE POOH: di Alan Alexander Milne. I racconti  di questo curioso, orso capriccioso e dei suoi amici Pimpi, Tigro, Coniglio, Ih-Oh, gufo, e Christopher Robin sono alcune delle storie di maggior successo e ampiamente tradotto di tutti i tempi.

IL LIBRO DELLA GIUNGLA: di Rudyard Kipling. Il piccolo Mowgli, il “cucciolo d’uomo”, che è stato rapito da una tigre, Shere Khan e poi viene adottato dai lupi, che lo educano insegnandogli come riuscire a sopravvivere nella giungla.

PIPPI CALZELUNGHE: di Astrid Lindgren. Pippi dalle lentiggini e le lunghe trecce è una ragazzina combina guai, simpatica e giocherellona, che impara ed insegna.

DIARIO DI UNA SCHIAPPA: di Kinney Jeff. Protagonista della serie creata dall’autore americano è Gregory Heffley, detto Greg, un ragazzino di undici anni che racconta le sue avventure giornaliere nel diario personale, che definisce “giornale di bordo”. Le sue peripezie hanno avuto un successo planetario: i libri di Greg hanno venduto oltre 70 milioni di copie nel mondo.

GERONIMO STILTON: di Elisabetta Dami. Anche questa è una serie di libri che, questa volta dall’Italia, ha colonizzato ogni angolo del pianeta, o quasi. Tradotte in 35 lingue, le avventure del topo giornalista direttore dell’Eco del Roditore, ambientate a Topazia, fanno letteralmente impazzire i più piccoli.

HARRY POTTER: di J.K. Rowling. Il personaggio del maghetto e dei suoi amici creati dalla scrittrice inglese nella sua celeberrima serie di libri ha conquistato i cuori dei bambini di tutto il mondo. Non c’è bisogno nemmeno di dirlo: le avventure ambientate nella scuola di magia di Hogwarts rappresentano uno dei più grandi casi editoriali di sempre.

Maria Rosaria Mandiello

26 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti