Sei qui: Home » Libri » Holden Cinema e Foodscapes: le nuove proposte della Palestra Holden per dicembre 2012

Holden Cinema e Foodscapes: le nuove proposte della Palestra Holden per dicembre 2012

Sono due le prime, nuove proposte di dicembre per il programma 2012 della Palestra Holden: una dedicata al cinema – Holden Cinema, con Sara Benedetti e Matteo Fresi, più gli sceneggiatori che racconteranno il loro lavoro per il cinema, la tv, il web – e l'altra al food – Foodscapes. Visioni, parole e storie intorno al cibo, insieme a Vittorio Castellani alias Chef Kumalé...

Cinema e food protagonisti dei due nuovi corsi di scrittura della Palestra Holden che partiranno a dicembre. Le iscrizioni chiudono lunedì 26 novembre

 

MILANO – Sono due le prime, nuove proposte di dicembre per il programma 2012 della Palestra Holden: una dedicata al cinema – Holden Cinema, con Sara Benedetti e Matteo Fresi, più gli sceneggiatori che racconteranno il loro lavoro per il cinema, la tv, il web – e l’altra al food – Foodscapes. Visioni, parole e storie intorno al cibo, insieme a Vittorio Castellani alias Chef Kumalé. I corsi iniziano a dicembre, ma le iscrizioni chiudono entro lunedì 26 novembre.
 
HOLDEN CINEMA – Cosa vuol dire scrivere per il cinema? Come si passa da un’idea a una sceneggiatura di 120 pagine? Cosa rende un personaggio indimenticabile e come si scrive un buon dialogo? Perché nostra zia dice sempre che “il libro era più bello”? Sono questi gli argomenti trattati nelle 24 ore del corso, dal 3 dicembre 2012 al 4 marzo 2013. I docenti daranno risposta alle FAQ (Frequently Asked Questions) di chi ama il cinema e in un angolo riposto del suo io sogna di scrivere una scena d’azione mozzafiato o un dialogo memorabile. In 24 ore si smonteranno film, si studieranno i segreti dei grandi maestri e delle grandi storie, si imparerà a padroneggiare gli strumenti dello sceneggiatore, si scriveranno scalette, dialoghi, scene.

 

FOODSCAPES – Foodscapes si propone invece di aprire una finestra sul mondo della cultura gastronomica, per sperimentare una visione panoramica e approcciarsi al sentire, fotografare, filmare e scrivere di cibo. Mai come in questi anni, infatti, l’universo cibo è stato così al centro dell’attenzione da parte dei media e del grande pubblico. Tutti ne parlano, tutti spadellano. Non esiste canale televisivo che non ospiti una trasmissione di cucina, per non parlare di internet. La plurimedialità ha moltiplicato i canali di comunicazione e con essi sono nati nuovi format e linguaggi, apps e blog che geolocalizzano, recensiscono, segnalano ristoranti e ricette, chef, cuochi e massaie. Durante il corso, che si tiene sabato 1 e domenica 2 dicembre 2012, un po’ a Scuola e un po’ in giro per la città, si pranzerà , si assaggeranno cibi provenienti da paesi lontani, si esplorerà il mercato touscouleurs di Porta Palazzo, si cucinerà e, ovviamente, si scriverà.

 

24 novembre 2012

© Riproduzione Riservata