LIBRI - Libri da leggere a voce alta

Giornata Mondiale della Lettura a Voce Alta, ecco i libri da leggere insieme ai vostri figli

Quale occasione migliore della Giornata Mondiale della Lettura ad Alta Voce per dedicare del tempo alla lettura/rilettura dei grandi classici per l'infanzia? Il modo migliore di leggere un libro ad alta voce è sicuramente quello di condividerlo con i vostri figli...

In occasione della Giornata Mondiale della Lettura ad Alta Voce, ecco i classici da leggere insieme ai vostri figli, per farli scoprire a loro e riscoprirli voi stessi

 

MILANO – Quale occasione migliore della Giornata Mondiale della Lettura ad Alta Voce per dedicare del tempo alla lettura/rilettura dei grandi classici per l’infanzia? Il modo migliore di leggere un libro ad alta voce è sicuramente quello di condividerlo con i vostri figli! Questa semplice operazione vi porterà degli evidenti vantaggi: cementerete il legame con i vostri, gli farete scoprire dei classici senza tempo che ameranno per tutta la vita e voi stessi potrete riscoprire la bellezza di queste storie, apprezzandone maggiormente i dettagli che in gioventù non eravate stati in grado di cogliere e che solo l’esperienza vi saprà rivelare. Perché un classico è un libro che ha qualcosa di nuovo da dire a ogni rilettura. Quindi, ecco i consigli di lettura a voce alta per questa speciale giornata: leggeteli ai vostri figli, ma anche a voi stessi!

 

LIBRI DI AVVENTURA – Si sa, uno degli scogli più difficili da superare è coinvolgere i bambini e tenerli avvinti per un tempo superiore ai cinque minuti. Tenendo presente questo fatto, i libri più adatti per venir loro letti ad alta voce sono senza dubbio quelli di avventura. “Il ragazzo rapito” di Robert Louis Stevenson è una storia non molto conosciuta, ma che unisce semplicità e argomento emozionante. Se invece cercate un classico più noto, perché non partire con i vostri bambini per “L’isola del tesoro”, e seguire le avventure del  pirata Long John Silver? Ricchi di azione e adatti a un pubblico giovane sono anche i due romanzi di Mark Twain, “Tom Sawyer” e “Huckleberry Finn” che hanno come sfondo il fiume Mississippi.

 

AVVENTURE STORICHE – Anche alcune storie ambientate in epoche storiche diverse dalla nostra possono rivelarsi adatte alla lettura ad alta voce. Con “Oliver Twist” di Charles Dickens i bambini vivranno le contraddizioni dell’Inghilterra ottocentesca, tra povertà, lavoro minorile e ipocrisia della cultura vittoriana. Se invece volete viaggiare a ritroso fino all’Egitto dei Faraoni, “Il ragazzo che sfidò Ramses il Grande” di Christian Jacq si rivelerà una lettura adatta ai più piccoli ma comunque rispettosa della realtà storica.

 

PROTAGONISTI AVVINCENTI – Anche se il genere è importante, tutte le migliori storie hanno per protagonisti un eroe o un’eroina che catturano e portano chi legge (o ascolta) dentro il racconto. Anche se i libri non sono facilissimi, Lyra Belacqua, anche detta Linguargentina (la protagonista della trilogia “Queste oscure materie” di Philip Pullman), rientra in questa categoria di caratteri che si fanno amare, e seguire.

 

5 marzo 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti