LIBRI - L'ultimo libro di Carofiglio disponibile in tutte le librerie

Gianrico Carofiglio torna in libreria con l’avvocato Guido Guerrieri

Quando chiudemmo il verbale e l'udienza, lo spiacevole sentore della parola calunnia aleggiava sul procedimento. Tutti sapevamo che in qualche modo sarebbe rimasto lí, e tutti sapevamo che la procura avrebbe dovuto trovare qualcosa di molto solido, se non voleva che ....

In dodici anni di carriera come scrittore, Carofiglio ha pubblicato circa una decina di romanzi. Tutti di grande successo, che hanno scalato le classifiche dei libri più venduti. Ora arriva il suo ultimo lavoro, ”La regola dell’equilibrio”

MILANO – «Quando chiudemmo il verbale e l’udienza, lo spiacevole sentore della parola calunnia aleggiava sul procedimento. Tutti sapevamo che in qualche modo sarebbe rimasto lí, e tutti sapevamo che la procura avrebbe dovuto trovare qualcosa di molto solido, se non voleva che quel fascicolo finisse nella discarica delle archiviazioni o dei proscioglimenti».  Einaudi Stile Libero pubblica l’ultimo romanzo di Gianrico Carofiglio, ‘La regola dell’equilibrio‘,  che riporta in scena l’avvocato Guido Guerrieri, questa volta alle prese con la corruzione.

LE REGOLE DELL’EQUILIBRIO – Un eroe restio. Un dubbio morale assoluto. È una primavera strana, indecisa, come l’umore di Guido Guerrieri. Messo all’angolo da una vicenda personale che lo spinge a riflettere sulla propria esistenza, Guido pare chiudersi in sé stesso. Come interlocutore preferito ha il sacco da boxe che pende dal soffitto del suo soggiorno. A smuovere la situazione arriva un cliente fuori del comune: un giudice nel pieno di una folgorante carriera, suo ex compagno di università, sempre primo negli studi e nei concorsi. Si rivolge a lui perché lo difenda dall’accusa di corruzione, la peggiore che possa ricadere su un magistrato. Quasi suo malgrado, Guerrieri si lascia coinvolgere dal caso e a poco a poco perde lucidità, lacerato dalla tensione fra regole formali e coscienza individuale. In un susseguirsi di accadimenti drammatici e squarci comici, ad aiutarlo saranno l’amico poliziotto, Carmelo Tancredi, e un investigatore privato, un personaggio difficile da decifrare: se non altro perché è donna, è bella, è ambigua, e gira con una mazza da baseball.

11 novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti