L'autore del libro ''In un battito d'ali''

Gianni Milano, ”Anche gli scienziati hanno un cuore e sanno amare”

Fede, conoscenza ed amore sono i 3 pilastri su cui si fonda la nostra esistenza, parola di Gianni Milano, ingegnere, divulgatore scientifico, autore e conduttore televisivo...

L’ingegnere, divulgatore scientifico, autore e conduttore televisivo ha presentato il suo primo romanzo “In un Battito d’Ali” a Milano presso la Libreria Internazionale Ulrico Hoepli, nel corso di un incontro moderato da Vera Slepoj

MILANO – Fede, conoscenza ed amore sono i 3 pilastri su cui si fonda la nostra esistenza, parola di Gianni Milano, ingegnere, divulgatore scientifico, autore e conduttore televisivo, protagonista ieri sera presso la Libreria Internazionale Ulrico Hoepli della presentazione del suo “In un Battito d’Ali”. L’incontro è stato moderato dalla della psicologa e scrittrice  Vera Slepoj, Presidente onorario della kermesse culturale cortinese Una montagna di libri e creatrice del Premio Cortina d’Ampezzo.

PREGIUDIZI SUGLI STUDIOSI – Vera Slepoj introduce l’autore ponendo l’accento sulla differenza tra la scrittura di un saggio, tipica dei divulgatori scientifici, e quella di un romanzo. “Nel romanzo si inserisce una parte di sé, e chi proviene dal mondo della razionalità e decide di impegnarsi a scrivere tale genere si sposta in un mondo più inquieto, quello della comunicazione”. “Esiste uno strano pregiudizio verso noi ingegneri e studiosi – afferma Gianni Milano – Ci sono quelli chiusi, che non coltivano interessi diversi, e poi ci sono quelli estrosi, creativi, come me. Penso che nella vita non devi frequentare solo gli ultimi piani, altrimenti ti precludi certi piaceri”.

IL SOGNO DI SCRIVERE – In Rai dal 2004, Gianni Milano è stato autore di numerosi documentari sul mare, sulla natura e sul territorio, circa cinquecento puntate tra rubriche, servizi e conduzione di programmi televisivi. Ecco cosa lo ha spinto a realizzare questo libro. “Ho sempre pensato di scrivere un libro, fin da piccolo, ma sono stato sempre poco incoraggiato, sia a casa sia dagli addetti ai lavori.  Dopo il mio incidente, ho capito che non siamo proprietari della nostra esistenza, e da qui nasce l’idea del titolo e della copertina. Dopo 8 mesi difficili ho sentito l’esigenza di scrivere alcuni appunti”.

I TRE PILASTRI DELLA VITA – La scrittura ha permesso all’autore, inoltre, di ricordare quali sono le vere cose importanti della vita. “Fede, conoscenza ed amore sono i 3 pilastri su cui si fonda la nostra esistenza. La conoscenza è fondamentale per sapere chi siamo e comprendere la realtà, la fede rappresenta per me un faro, mentre l’amore ritengo sia il motivo per cui siamo venuti su questa Terra. Ho scritto libro senza avere musa ispiratrice davanti, ma la ho conosciuta dopo. Scrivere mi ha condotto inconsciamente in un cammino che mi ha portato all’amore”.

DIVULGAZIONE SCIENTIFICA – Non solo amore, il libro di Gianni Milano spazia dalla biologia all’entomologia, dalla fisica all’ingegneria, dalla matematica alla filosofia. “Con questo libro ho voluto fare anche divulgazione scientifica. Per farla, non bisogna ostentare il sapere, ma essere popolari. Ecco perché ho deciso di ambientare il libro in un luogo conosciuto da tutti: un orto con i suoi protagonisti. Un romanzo che può sembrare banale, ma che in realtà è denso di significato e concetti scientifici”.

SCRIVERE DI NOTTE – Nel corso dell’incontro Gianni Milano racconta come è nato il suo libro. “Ho scritto presso il mio studio di casa a Pozzuoli, con vista sul mare. Non scrivo mai di giorno, ma dedico 2-3 ore la notte. Ci sono stati periodi in cui ho scritto anche in treno. Sono rimasto fermo un mese perché mancava la parte centrale del libro, mentre l’inizio e la fine erano complete”. Infine, una domanda sul prossimo romanzo. “Sarà una storia per tutti, un vero romanzo che non partirà dalla mia esperienza personale, ambientato sul mare”.

30 maggio 2014
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti