GeMS apre le preiscrizioni alla nuova edizione del torneo letterario Ioscrittore

Al via le preiscrizioni alla quarta edizione di IoScrittore, il concorso letterario online che pubblica gli inediti di aspiranti scrittori, esordienti della rete. Come nelle scorse edizioni, i concorrenti sono contemporaneamente partecipanti e giudici poiché, dopo aver postato la propria opera, saranno chiamati a valutare quelle degli altri...

Partono in questi giorni le pubblicazioni da parte del Gruppo editoriale Mauri Spagnol delle opere premiate nel 2012

 

MILANO – Al via le preiscrizioni alla quarta edizione di IoScrittore, il concorso letterario online che pubblica gli inediti di aspiranti scrittori, esordienti della rete. Come nelle scorse edizioni, i concorrenti sono contemporaneamente partecipanti e giudici poiché, dopo aver postato la propria opera, saranno chiamati a valutare quelle degli altri. La community di IoScrittore definirà, così, la classifica, decretando la rosa dei romanzi finalisti che saranno pubblicati in formato ebook. Tra questi, le direzioni editoriali del Gruppo GeMS selezioneranno una o più opere destinate all’edizione cartacea. La partecipazione è gratuita.

 

FINALISTI IN PUBBLICAZIONE – Sempre in questi giorni il Gruppo editoriale Mauri Spagnol ha avviato la pubblicazione dei 28 ebook finalisti dell’edizione 2012: il primo, Anime Vuote di Gino Dondi, sarà disponibile dal 13 dicembre 2012, al prezzo lancio di € 1,99 per il primo mese di pubblicazione. I successivi usciranno, con cadenza settimanale, tra gennaio e luglio 2013 con la stessa dinamica promozionale. Per celebrare l’uscita del primo ebook 2012, GeMS promuoverà una campagna su tutti gli ebook delle passate edizioni, offrendoli ad un prezzo promozionale di € 1,99 fino al 7 gennaio. Le due opere vincitrici dell’edizione 2012 sono Cogas e L’innocenza del licantropo. I titoli definitivi verranno decisi in fase di pubblicazione dell’edizione cartacea.

 

SUCCESSO DEL CONCORSO – I numeri confermano il successo di IoScrittore: 4.000 partecipanti, più di 51.000 giudizi espressi dalla community, 10 pubblicazioni cartacee e 56 ebook, a conferma dell’importanza di un modello di selezione editoriale di qualità, alternativo all’autoreferenziale self-publishing, che metta in contatto gli scrittori sotto lo sguardo attento di un gruppo di case editrici esperte.

 

TESTIMONIALValentina D’Urbano, vincitrice dell’edizione 2010 con il romanzo Il rumore dei tuoi passi pubblicato da Longanesi e tradotto in Francia e Germania, testimonial della nuova edizione di IoScrittore, ha dichiarato: “Ho partecipato al torneo letterario IoScrittore nel 2010. Di concorsi letterari ne sapevo poco e neanche mi interessavano granché, ma questo era tutta un’altra cosa. Niente giuria tecnica, niente menzioni speciali, niente targhe d’ottone: a giudicare il tuo romanzo e a decidere se fosse pubblicabile erano gli altri partecipanti. Quelli come te che per una volta diventavano prima scrittori e poi lettori e giudici. Ho pensato che fosse una formula geniale. Ho pensato che dovevo assolutamente iscrivermi e partecipare. Il mio obiettivo principale era quello di sapere se ero in grado di scrivere o se forse era meglio cambiare aspirazione. Qualche settimana dopo la proclamazione dei finalisti mi arriva una telefonata dal direttore editoriale di Longanesi: il mio romanzo li ha colpiti, e vorrebbero pubblicarlo in cartaceo. Il ricordo più nitido che ho di quel momento è mia madre che mi fa aria con una rivista e mi chiede se voglio acqua e zucchero”.

 

UN CONCORSO CHE CAMBIA LA VITA – Comincia tutto da lì. Dopo un anno e mezzo da quella telefonata, a maggio del 2012 esce Il rumore dei tuoi passi e in contemporanea con l’uscita in Italia i diritti del libro vengono venduti anche in Francia e Germania. “Da quel momento in poi la mia vita un po’ è cambiata, ed è cambiata in meglio: ho fatto cose che altrimenti non avrei mai fatto, visitato posti che non avrei mai visto, conosciuto persone che non avrei mai incontrato. È stata un’esperienza intensa e non sempre facile, e se mi guardo indietro mi chiedo come ho fatto a reggere tante emozioni e quel terrore folle che ti prende alla gola alla vigilia della pubblicazione, quell’incertezza che ti impasta i pensieri, perché non sai come andrà, sai solo che ogni esordiente è una scommessa per la sua casa editrice e ogni romanzo, un’incognita affascinante”. Infine, un in bocca al lupo ai partecipanti di questa edizione. “Vi auguro di poter vincere quella scommessa e di poter risolvere l’incognita nel migliore dei modi e cioè divertendovi, emozionandovi e credendo in quello che fate, mettendoci la pancia, il cuore, la testa. Solo così può funzionare”.

 

15 dicembre 2012

© Riproduzione Riservata
Commenti