Gadda al Filologico, connubio tra letteratura e buon cibo per omaggiare lo scrittore milanese

Appuntamento speciale al Circolo Filologico Milanese per la rassegna ''Cibo in evoluzione'', ideata e curata da Luciano Tellaroli...
Carlo Emilio Gadda rivive nell’amato Circolo Filologico attraverso una serata di letture e di degustazione

MILANO – Appuntamento speciale al Circolo Filologico Milanese per la rassegna “Cibo in evoluzione”, ideata e curata da Luciano Tellaroli. Oggi, venerdì 15 febbraio, a partire dalle ore 18.00, il pubblico potrà partecipare ad una serata dedicata interamente ad uno dei più illustri frequentatori dello storico Circolo: lo scrittore Carlo Emilio Gadda. Interverranno Emilio Manzotti, Claudio Vela, Liliana Orlando, Giorgio Pinotti con letture di Marco Balbi. Seguirà una cena con la degustazione di un risotto, preparato secondo la ricetta gaddiana.

GADDA E IL CIRCOLO FILOLOGICO
– Il Circolo, come scrisse anche il critico Giancarlo Roscioni, contribuì a formare il giovane scrittore che nel 1911, appena diciottenne, veniva ammesso alla biblioteca. Proprio grazie ai libri presi in prestito, ai corsi di lingue straniere frequentati e agli incontri avuti in questo contesto, Gadda riuscì ad ampliare gli orizzonti della propria cultura letteraria sino ad allora limitata all’ambiente familiare e alla scuola. Quelle stesse sale dove Gadda aveva trovato «poltrone d’assai agio» dotate di un comodo «panchetto posapiedi» per «una felice orizzontalità delle gambe» che agevolava «appassionate letture», si riapriranno quindi per una serata molto speciale che celebra lo scrittore milanese attraverso le sue pagine e la storica ricetta del risotto ‘patrio’.

LA SERATA
– L’evento, intitolato “Gadda al Filologico”, è organizzato in collaborazione con la casa editrice Adelphi e riproporrà alcune delle pagine più significative dell’opera gaddiana introdotte da Giorgio Pinotti con la partecipazione di Emilio Manzotti e le letture interpretate da Marco Balbi, tratte dalle ultime due edizioni de “L’Adalgisa”, a cura di Claudio Vela e “Verso la Certosa” a cura di Liliana Orlando. La partecipazione all’incontro è libera fino a esaurimento libero e l’ingresso gratuito. A seguire è prevista una cena – degustazione con risotto “patrio”, secondo la ricetta di “Verso la Certosa”, e ossibuchi alla milanese interpretati dalla cucina di Laura Vitaloni. al costo 25€, obbligatoria la prenotazione alla cena.

15 febbraio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti