Dal 3 settembre a Mantova

Festival della letteratura di Mantova, ecco i 10 appuntamenti da non perdere

Sono davvero tantissimi gli eventi in programma per l’edizione 2014 del Festival della letteratura di Mantova, tra i più importanti eventi letterari in Italia. Sono oltre 350 gli appuntamenti che gli appassionati lettori dovranno segnarsi in agenda...

Da mercoledì 3 settembre, nel centro storico di Mantova, parte la nuova edizione di Festivaletteratura, il più importante festival letterario italiano. Tantissimi gli eventi in programma, per grandi e bambini. In arrivo, migliaia di lettori pronti a immergersi nella magia dei libri

MILANO – Sono davvero tantissimi gli eventi in programma per l’edizione 2014 del Festival della letteratura di Mantova, tra i più importanti eventi letterari in Italia. Sono oltre 350 gli appuntamenti che gli appassionati lettori dovranno segnarsi in agenda. Per aiutarvi nella difficile scelta su cosa seguire, e quale autore incontrare, ecco un piccolo spunto con i 10 incontri impossibili da perdere.

L’elogio dello sdraiato, con Michele Serra e Federico Taddia – Un padre, un figlio, un divano, la vetta di una montagna: sono i quattro lati del perimetro in cui si gioca un incontro/scontro tra generazioni. Rimorsi, sensi di colpa, provocatori j’accuse e bandiere bianche alzate fanno da contorno a smartphone, tablet, comportamenti multitasking e istinti apatici: giovani e adulti hanno ancora cose da darsi e da dirsi? Michele Serra, Federico Taddia e alcuni studenti si confrontano sulla figura dello sdraiato: chi è, a chi fa paura, esiste per davvero o è solo il frutto dell’invidia di chi ha superato l’adolescenza da qualche decennio? Ironia, leggerezza e profondità in un confronto tra sdraiati… di tutte le età. Appuntamento: il 3 settembre, alle 18.30 a Palazzo Ducale, Piazza Castello.

Translation Slam con Matteo Colombo e Anna Rusconi – Tradizione e innovazione, una sfida all’ultima traduzione. Questo, con Matteo Colombo e Anna Rusconi, è un incontro dinamico che catturerà sicuramente l’attenzione di molti lettori, soprattutto quelli che hanno amano “Il giovane Holden”. Durante l’appuntamento, infatti, si sfideranno Matteo Colombo, che nel 2014 ha prodotto una nuovissima versione per Einaudi, e Anna Rusconi, a rappresentare  la famosa traduzione di Adriana Motti realizzata nel 1961. Appuntamento: 4 settembre alle 10.30, Chiesa di Santa Maria della Vittoria.

Dickens a Singapore, con Yeng Pway Ngon e Elisabetta Bucciarelli – Nato a Singapore da una famiglia di origini cantonesi, Yeng Pway Ngon è scrittore, poeta e drammaturgo, libraio. Ha animato diverse riviste letterarie e culturali di Singapore e collaborato come editorialista con diversi quotidiani di Hong Kong. Con L’atelier, inserito tra i migliori romanzi del 2011 dalla rivista Asia Weekly di Hong Kong, ha collezionato i maggiori premi asiatici per la narrativa. L’atelier infatti oltre a offrire al lettore un punto di vista privilegiato su Singapore, è ricco di storie, personaggi, luoghi, immagini, quadri. Toccherà a Elisabetta Bucciarelli (Scrivo dunque sono) il compito di guidarci nel ricco cantiere narrativo dello scrittore. Appuntamento: 5 settembre alle 10.15, Palazzo Ducale, portico del cortile d’onore.

Le mafie del nuovo secolo – Di fronte alle trasformazioni economiche e antropologiche in corso, le mafie non si sono fatte trovare impreparate: hanno diversificato gli investimenti, mutato le strategie di immagine e, soprattutto, sono riuscite a espandersi e a prosperare nei vergini territori del Centro-Nord, fino a qualche anno fa ritenuti impenetrabili alla cultura mafiosa. Appuntamento: 6 settembre, alle 17.30.

Insegnare la lettura – “Vi è probabilmente una contraddizione insanabile tra la dimensione clandestina, ribelle, eminentemente intima della lettura per se stessi, e gli esercizi in classe, in quello spazio trasparente, sotto gli occhi degli altri. Tra le fantasticherie di un bambino che costruisce un significato e la sottomissione alla letteralità. E l’essenziale dell’esperienza personale della lettura non passa per una scheda”. Così Michéle Petit in Elogio della lettura. Che rapporto quindi deve esserci tra la scuola e la lettura? Ne discutono gli scrittori e insegnanti Bernard Friot e Annalisa Strada, ma anche gli spettatori che sono invitati a portare la loro esperienza di lettura legata ai banchi scolastici. Regola il traffico di spunti, riflessioni, proposte, strategie Simonetta Bitasi.

Le merende di nonna Anthus – Quando nonna Anthus decideva di preparare le sue merende speciali cominciava a preparare la farina macinando con pazienza i chicchi di grano. Poi sistemava i bimbi attorno al tavolo e ognuno impastava la propria focaccia: erbe profumate, formaggio, miele, nocciole e frutta secca rendevano deliziose le sue merende dolci o salate. Con l’esperto di cucina Gianfranco Allari di “Le Tamerici” e lo staff del Parco Archeologico del Forcello torneremo ad assaggiare le merende che facevano felici i bimbi etruschi 2500 anni fa. Appuntamento: 3 settembre, alle 16.30 alla Chiesa di San Barnaba. Per bambini dai 6 ai 10 anni.

Biancaneve è nella rete – Qualcuno ha raggirato Biancaneve usando in modo ingannevole la tecnologia: smartphones, pc, tablets e altri strumenti multimediali, attraverso sms, tag, e social network hanno tradito la povera fanciulla che adesso aspetta solo di essere liberata! Una squadra di esperti informatici, capitanata da Monica Marelli (Hanno taggato Biancaneve), è stata invitata a mettersi all’opera per rintracciarla, anche grazie agli indizi che fornirà la stessa Biancaneve durante la “caccia”. Appuntamento: il 4 settembre, alle 16 presso il Museo Diocesano. Per bambini dai 7 agli 11 anni.

Viaggio nell’antico Egitto – Come se la passavano i bambini nell’antico Egitto tra piramidi, mummie e coccodrilli? Facciamo un salto nel passato e scopriamolo mettendo insieme parole ed immagini. Un viaggio misterioso che parte dai libri e arriva ai cartoni animati, raccontato da Janna Carioli e Luisa Mattia, autrici della serie di libri All’ombra delle piramidi, e illustrato da Barbara Bongini. Appuntamento: 5 settembre alle 14.30, Spazio Studio Sant’Orsola. Per bambini dai 5 ai 7 anni.

10 parole – Mamma, bambino, papà, notte, luna, stella, albero, neve, piede, bocca, mano, fiume, nonno, fiore, casa, sole… 10 Parole. Quali sono quelle prime dieci parole che un bimbo impara a dire? Sono ovunque le stesse? E se sì, che cosa raccontano? Due attori ed un’illustratrice mettono in scena uno spettacolo fatto di suoni e colori. Una storia semplice che parla di natura generosa, di famiglia, di giochi, dell’esperienza gioiosa del conoscere che è di ogni bambino. Con Vanni Zinola e Tiziana Ferro; scenografie di Kimiko. Appuntamento: 6 settembre alle 10.30, Spazio Studio Sant’Orsola. Bambini dai 2 ai 5 anni.

Blurandevù – Dopocena, verso le 22.30, si può  concludere in bellezza la giornata letteraria, raggiungendo piazza Leon Battista Alberti, dove si trovano saggisti come Massimo Recalcati (5 settembre) o umoristi come Stefano Benni (6 settembre). Oppure Fabio Geda (4 settembre) esperto in disagi minorili e Suad Amiry (7 settembre) architetta e scrittrice palestinese.

1 settembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti