Festival della Fotografia Europea di Reggio Emilia, al via domani le tre giornate inaugurali

Prende il via l'ottava edizione di Fotografia Europea, festival divenuto punto di riferimento nazionale ed internazionale nel panorama degli appuntamenti dedicati alla fotografi. Quest'anno, ancor più che nelle stagioni passate, la rassegna spinge il suo sguardo oltre i confini dell'Europa, con un approccio sempre più globale e contemporaneo, proiettato verso il futuro ...
Parte domani, con tre giornate inaugurali, l’ottava edizione della manifestazione internazionale di fotografia, quest’anno dedicata al tema del cambiamento
 
MILANO – Prende il via domani a Reggio Emilia l’ottava edizione di Fotografia Europea, festival divenuto punto di riferimento nazionale e internazionale nel panorama degli appuntamenti dedicati alla fotografia Quest’anno, ancor più che nelle stagioni passate, la rassegna  spinge il suo sguardo oltre i confini dell’Europa, con un approccio sempre più globale e contemporaneo, proiettato verso il futuro. Il cambiamento è ovunque: lo vediamo nella società, nella tecnologia, nella politica, nella natura e nella fotografia, che non solo osserva le mutazioni della realtà ma cambia con essa. A questo tema è dedicata la nuova edizione di Fotografia Europea. Come è ormai tradizione, Fotografia Europea aprirà con la formula delle giornate inaugurali: tre giorni di conferenze, workshop, letture, incontri e spettacoli che, da venerdì 3 a domenica 5 maggio 2013, accompagneranno il vernissage delle mostre. Le esposizioni proseguiranno poi fino al 16 giugno.
 
L’NAUGURAZIONE – Il taglio del nastro è previsto per domani, venerdì 3 maggio alle 17.30, alla presenza del sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, del  presidente della Provincia Sonia Masini, dell’assessore alla cultura della Regione Emilia Romagna Massimo Mezzetti  e del curatore della rassegna Elio Grazioli. All’inaugurazione prenderanno parte anche la fotografa e protagonista di una delle mostre Carla Cerati, del critico d’arte Sandro Parmiggiani, della direttrice del MAMM-Multimedia Art Museum Moscow  Olga Sviblova e l’agenzia VII Photo.
 
LE CONFERENZE – Nelle giornate inaugurali, le mostre saranno accompagnate da incontri con gli artisti e da una serie di conferenze sui nuclei tematici del festival, in cui i fotografi e i curatori dialogheranno con critici, filosofi, scrittori, scienziati. Per la sezione Sorpresa: cambiare il mondo, il giornalista Piero Del Giudice e lo scrittore Dževad Karahasan ripercorreranno l’assedio di Sarajevo, durante il conflitto balcanico negli anni ’90, le sue drammatiche implicazioni di ieri e quelle di oggi. Per la sezione Fiducia: cambiare sé, la scrittrice Ginevra Bompiani e il cantautore David Riondino dialogheranno sul legame che intercorre tra l’attesa e il cambiamento. Per la sezione Straniamento: cambiare l’immagine, il filosofo Riccardo Panattoni e lo scrittore Tiziano Scarpa, nell’ambito del progetto Le stanze del tempo promosso dai Musei Civici di Reggio Emilia, si confronteranno su come le immagini riescano a mettere in gioco un cambiamento del nostro sguardo, lasciando emergere sensazioni di straniamento e turbamento. Per la sezione Visione: cambiare il modo di vedere, l’artista Tomàs Saraceno, la biologa Yael Lubin, il filosofo Armando Massarenti e il critico d’arte Marinella Paderni esploreranno il tema del cambiamento da una prospettiva di dialogo e di scambio culturale tra arte e scienza.
 
LE NUOVE PARTNERSHIP INTERNAZIONALI – Fotografia Europea avvia quest’anno una collaborazione di rilievo e respiro internazionale con l’agenzia VII Photo Agency, che  porta a Reggio Emilia (dal 3 al 7 maggio) il suo Annual General Meeting dove è confermata la partecipazione dei fotografi di VII. Il contesto che lo ospita è quello di HOST, nuova iniziativa del Festival caratterizzata da una partnership produttiva con un’agenzia internazionale che prevede una serie di attività durante i giorni inaugurali del festival.
 
PORTFOLIO EUROPA – Si rinnova nel 2013 l’esperienza di Portfolio Europa – International Portfolio Review, il progetto a cura di Gigliola Foschi, che inserisce Fotografia Europea nel circuito internazionale di letture portfolio di cui fanno parte i più importanti festival europei. L’evento è realizzato in collaborazione con FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e InSide Professional Training. Le letture portfolio hanno luogo sabato 4 e domenica 5 maggio, nel cortile della Biblioteca Panizzi. La premiazione dei tre migliori portfolio, selezionati da una giuria composta dai lettori e presieduta da Laura Serani, è prevista domenica 5 maggio alle ore 16. Sempre nell’ambito di Portfolio Europa, sabato 4 maggio una conferenza con slide show – Fotografie in dialogo. A confronto le nuove tendenze artistiche della fotografia europea – presenta una selezione di artisti provenienti da Irlanda, Slovenia, Finlandia e Polonia. 
 
LA GIOVANE FOTOGRAFIA ITALIANA #02 – Un appuntamento particolarmente importante e articolato è quello con il progetto La Giovane Fotografia Italiana #02, promosso con la rete GAI – Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani.  Le immagini dei giovani artisti vengono proposte  in una selezione a cura di Daniele De Luigi, ideata per raccontare il cambiamento e proiettata sabato e domenica all’Officina delle Arti. Sabato 4 maggio alle 17 Giovanni Catellani Assessore Cultura e Università Comune di Reggio Emilia, Daniele De Luigi curatore, Luigi Ratclif segretario GAI e i fotografi incontrano il pubblico. Alle 19 in Piazza Casotti è prevista invece la conferenza Sbagliare per cambiare, in cui GAI e Associazione Internazionale BJCEM, presentano progetti di collaborazione tra Mediterranea 16, Fotografia Europea e La Giovane Fotografia Italiana #02, con Emiliano Paoletti (segretario BJCEM), Daniele De Luigi, Luigi Ratclif , Alessandro Castiglioni e gli artisti Andrea Magaraggia e Alice Pedroletti. 
 
GLI APPUNTAMENTI SERALI – Un altro elemento caratteristico delle giornate inaugurali sono le proiezioni, i dj set e gli spettacoli dal vivo. Il primo appuntamento è la sera di venerdì 3 maggio, in Piazza San Prospero, con il dj set di Marco Castoldi, in arte Morgan. Uno show multimediale, dove la musica è accompagnata dalle immagini del progetto Giovane Fotografia Italiana#02. Il tutto è arricchito dalle componenti interattive rese possibili da Pyck, un’applicazione gratuita sviluppata dal Laboratorio di Physical Computing del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e dal free photograph show from Instagram Community. La nottata si conclude con un aftershow al Circolo Arci Tunnel. Sabato 4 maggio, sempre in Piazza San Prospero, alle ore 21.30, saràla volta di Transformer. Da David Bowie a Lou Reed, attraverso Freddy Mercury, Peter Gabriel, Iggy Pop: il racconto di quattro decenni di immagini attraverso le parole di Mick Rock,intervistato dal conduttore Carlo Massarini. Ad aprire la serata Welcome Back Sailors, dalle 22.30 concerto di Paolo Benvegnù e Wolther Goes Stranger e chiusura per nottambuli all’Officina delle Arti, con gli atelier aperti, le performance e i dj set di Glam Night. La sera di domenica 5 maggio, infine, Fotografia Europea si chiude nei Chiostri di San Pietro con X-Off, presentazione dei fotografi selezionati nell’ambito del Concorso Circuito Off e premiazione del vincitore X-Off 2013 da parte del pubblico e della giuria composta dall’attore Enrico Salimbeni, dal regista e direttore artistico dei Teatri di Reggio Emilia Gabriele Vacis e dalla blogger Claudia Vago. Sonorizzazione live di Torafugu Project.
 
GLI ALTRI INCONTRI – Il programma delle giornate inaugurali si completa con la conferenza di inaugurazione della mostra Viaggiatori, fotografi, collezionisti nell’Oriente di fine Ottocento, con il geografo Guglielmo Scaramellini, la curatrice Rossella Menegazzo e  Hiroshi Yano, direttore del Tokyo Japan Camera Industry Institute. E’ inoltre prevista una  tavola rotonda sul tema Dalla Diapositiva all’iPhone Photography. A fotografi professionisti, grafici e operatori della comunicazione sono rivolti i workshop di approfondimento e formazione distribuiti lungo il weekend e curati da FotografiaProfessionale.it, InSide Professional Training e Work In Progress Communication. Nella giornata di domenica sono infine previste visite guidate alle sale della Biblioteca Panizzi, laboratori di fotografia per bambini dai sei agli undici anni (in collaborazione con Reggio Children) e le letture Zoom per i più piccoli (da 2 anni).
 
2 maggio 2013
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti