Letteratura protagonista alla 71ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

Festival del cinema di Venezia, libri e letteratura protagonisti al Lido

Venti titoli tratti da libri di autori celebri, oltre alle pellicole dedicate ad autori celebri o in cui recitano scrittori. Sarà una mostra del cinema “tutta da leggere”...

MILANO – Venti titoli tratti da libri di autori celebri, oltre alle pellicole dedicate ad autori celebri o in cui recitano scrittori. Sarà una mostra del cinema “tutta da leggere” quella che partirà domani al Lido di Venezia per la 71ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Conosciamo meglio le principali pellicole protagoniste al Lido.

 

BIRDMAN (THE UNEXPECTED VIRTUE OF IGNORANCE) –  il film è co-scritto, diretto e co-prodotto da Alejandro González Iñárritu e interpretato da Michael Keaton, Zach Galifianakis, Emma Stone e Edward Norton. La pellicola, film d’apertura del festival, è ispirato da alcuni personaggi dei racconti di Raymond Carver contenuti in “Di cosa parliamo quando parliamo d’amore‘. Il film è incentrato sulle vicende di un attore, conosciuto per aver interpretato un famoso supereroe, che lotta per portare in scena uno spettacolo a Broadway. Nei giorni che precedono la prima, l’attore combatte il suo ego e cerca di conciliare la sua famiglia, la sua carriera e se’ stesso.

LE METAMORFOSI – Il film di Christophe Honoré si ispira a Ovidio e al suo ‘Le Metamorfosi‘, l’omonimo poema epico-mitologico più celebre del poeta romano. Inserito nella sezione autonoma “Le giornate degli autori”, il film vede protagonista la giovane Europa che marina la scuola per salire a bordo di un camion con un giovane affascinante di nome Giove.

I NOSTRI RAGAZZI – THE DINNER – tratto dal romanzo The Dinner (La cena) dell’olandese Herman Koch, il film diretto da Ivano Di Matteo è incentrato sul rapporto di due fratelli, interpretati da Alessandro Gassman e Luigi Lo Cascio. Anche questo film rientra nella sezione autonoma “Le giornate degli autori”.

CIMBELINO – Ispiratosi al celebre dramma lirico di Shakespeare Il Cimbelino, il film diretto da Michael Almereyda e interpretato da Ethan Hawke è incentrato su una battaglia epica tra poliziotti corrotti e una gang di biker-spacciatori, sullo sfondo dell’America del 21° secolo. I temi caratteristici sono quelli dell’amore, del tradimento e della vendetta.

L’URLO E IL FURORE – L’attore e regista James Franco decide di cimentarsi nella versione cinematografica dell’affascinante e complesso romanzo di William Faulkner ‘L’urlo e il furore‘. Fuori concorso a Venezia, il film vede protagonista del film lo stesso Franco nel ruolo di Benji, il 33enne membro della famiglia disabile, quasi del tutto incapace di parlare.

PASOLINI – Il film diretto da Abel Ferrara è un omaggio al celebre scrittore italiano, interpretato da Willem Dafoe. La pellicola ripercorre l’ultimo giorno di vita di Pierpaolo Pasolini. Nel novembre 1975 a Roma, lo scrittore, che sta terminando il capolavoro Salò, ritrova il suo amante, un giovane che si prostituisce e con cui prende appuntamento per l’indomani sera insieme ad altri ragazzi di strada. Nel frattempo, Pasolini viene avvertito anche dai suoi più cari amici, che lo mettono in guardia e lo invitano a smettere di scrivere i suoi incendiari articoli contro le ingiustizie di potere.

IL GIOVANE FAVOLOSO – Il film su Leopardi, interpretato da Elio Germano per la regia di Mario Martone, narra la breve vita del celebre poeta italiano tra Recanati, Firenze, Roma e Napoli. Leopardi è un bambino prodigio che cresce sotto lo sguardo implacabile del padre, in una casa che è una biblioteca. La sua mente spazia ma la casa è una prigione: legge di tutto, ma l’universo è fuori.

26 agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti