”Facebook per romantiche”, manuale semiserio su come nasce un amore ai tempi dei social network

“Comunicare in una chat, è l'unico modo per costringere un uomo ad ascoltare una donna”. Parola di Rossella Calabrò, la scrittrice blogger autrice di “Facebook per romantiche”, edito da Emma Books...

Per San Valentino l’autrice di Cinquanta sbavature di Gigio e Cinquanta smagliature di Gina torna con un romanzo molto “social”

MILANO – “Comunicare in una chat, è l’unico modo per costringere un uomo ad ascoltare una donna”. Parola di Rossella Calabrò, la scrittrice blogger autrice di “Facebook per romantiche”, edito da Emma Books. Con un romanticismo inaspettato e il suo consueto sense of humor, Rossella Calabrò racconta la storia d’amore di due adulti dei giorni nostri, alle prese con i sentimenti ma anche con un mezzo di comunicazione che forse sarebbe meglio imparare a conoscere. L’autrice ci presenta così il suo libro, un indispensabile libretto di distruzioni per gli utenti di Facebook e/o dell’amore.

Come nasce questa tua ultima fatica letteraria?
Nasce dal fatto che io non leggo mai le istruzioni. Mai, eh. Inizio a fare, e poi, quando e se sbaglio, mi correggo lungo il percorso. Ma alle istruzioni sono proprio allergica. ‘Facebook per romantiche’ è quindi un manuale romanzato, o un romanzo manualato, che passa preziosissssssssssssime perle di saggezza sull’amore, e su Facebook, senza avere la formula di un libretto di istruzioni, con tanta ironia e un po’ di romanticismo. Una specie di libretto di distruzioni, insomma.

Questo libro ha un “filo conduttore” con i tuoi ultimi lavori? Mi riferisco a Cinquanta sbavature di Gigio e Cinquanta smagliature di Gina.
Sì, ho ripreso il personaggio della Gina, una donna impulsiva, emotiva, pasticciona (come me e come le mie lettrici), che questa volta si innamora virtualmente di un uomo, il Griso, conosciuto su Facebook. Ne racconto la storia, con un finale ovviamente a sorpresa e romaticissimo, per quanto ironico. E intanto, tra le righe, spiego cosa sono i poke, gli hashtag, i tag, perché ho scoperto che, chi usa Facebook, a volte si lascia travolgere da quintali di notifiche e altre immense rotture di scatole perché non sa come eliminarle. E’ facilissimo: basta non leggere le istruzioni, ma ascoltare la nostra Gina di fiducia.

Quali sono i principali passi falsi che si commettono sui social in tema d’amore?
Si fa prima a contare i passi non falsi.

Qual è, invece, una delle regole imprescindibili?
Ehhhhhhh, mica posso svelare tutto. Passi false e regole, sia per l’amore che per Facebook, sono raccontate nell’ebook.

Cosa ne pensi degli amori nati in rete?
Ne penso benissimo, in linea di massima. Conosco un sacco di coppie che si sono conosciute on-line e che stanno benissimo insieme nella vita reale. E poi, comunicare in una chat, è l’unico modo per costringere un uomo ad ascoltare una donna. A parte ricattarlo con un piatto di lasagne, intendo.

Infine, un augurio-consiglio a tutte le coppie che trascorreranno San Valentino, dichiarando il loro amore sia su Facebook sia in carne ed ossa!
Be’, non vorrei sembrare di parte, ma un augurio potrebbe essere quello di regalarsi, a san Valentino, ‘Facebook per romantiche’. In questi giorni costa solo 2,99 euro perché è in offerta-lancio, e si scarica in un clic senza nemmeno fare la fatica di andare per negozi. Così tutte le energie risparmiate si possono incanalare per festeggiare degnamente la serata degli innamorati, no?

13 febbraio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti