Ecco perché Jane Austen è un scrittrice eterna

Ecco l'intervista a Diego Saglia e ad Alessandra Stoppini che ci spiegano le ragioni del successo dell'autrice di "Orgoglio e pregiudizio"
Ecco perché Jane Austen è un scrittrice eterna

CHIARI – A volte, non molto spesso, certo, ma a volte succede che un autore sappia andare oltre: oltre lo spazio, il tempo e le barriere sociali e di genere. Pensare che qualcuno che abbia abitato in un’altra epoca storica, in un altro luogo, in un altro corpo, con altri pensieri, altre preoccupazioni, pensare che questo qualcuno sappia raccontare la nostra storia e le nostre emozioni è incredibile. Non può che lasciare stupefatti. Però, a volte succede, com’è successo con le opere di Jane Austen, capaci ancora oggi di essere contemporanee. Di questo hanno parlato hanno parlato alla Fiera della Microeditoria a Chiari Diego Saglia, ordinario di Letteratura Inglese, e Alessandra Stoppini, giornalista del Corriere della Sera, spiegando le ragioni del successo dell’autrice di “Orgoglio e pregiudizio”. Ecco l’intervista.

 

 

© Riproduzione Riservata