I libri si trasformano in dolci

Ecco le 15 torte ispirate a libri per ragazzi

La letteratura è parte integrante delle vite di molti di noi. I lettori assaporano il piacere della letteratura leggendo mentre i loro familiari e amici la assaporano ugualmente per riflesso condizionato...

Dal Piccolo Principe ad Hunger Games. Anche il mondo del cibo viene contagiato dalla letteratura. Soprattutto i dolci: ecco una selezione delle torte per bambini più belli dedicati ai libri più famosi per ragazzi

MILANO – La letteratura è parte integrante delle vite di molti di noi. I lettori assaporano il piacere della letteratura leggendo mentre i loro familiari e amici la assaporano ugualmente per riflesso condizionato. Vogliamo parlare dei genitori? Quando una mamma o un papà decidono di raccontare una storia al proprio bambino, per cercare di accompagnarlo tra le braccia di Morfeo, oltre ad intrattenere e ad allargare gli orizzonti della fantasia, il genitore crea dei veri e propri mondi nella mente del bambino, che si affezionerà ai personaggi delle sue favole preferite fino a sviluppare una quasi ossessione: dalle magliette, ai quaderni, agli zaini per la scuola fino alle torte di compleanno. Il sito BookRiot ha selezionato le 15 torte più belle da realizzare per un’occasione speciale.

Torta  “Il piccolo Principe”. Sembra essere una delle torte preferite dai bambini, ma anche dai genitori. Siamo tutti affezionati alla figura del dolce Principe sul suo piccolo pianeta. Un libro gentile e poetico e fortemente simbolico, che lascia delle tracce profonde nell’immaginazione dei più piccoli e che rimane impresso nel cuore dei più grandi. La rosa e la volpe, circondate da numerose stelle, ci fanno ancora sognare, non trovate?

Torta  “I piccoli brividi”. Per i bambini meno paurosi c’è chi ha pensato a una torta “Piccoli Brividi”. Forse un po’ inquietante ma, dopotutto, i gusti sono gusti. La cura nel dettaglio, le piante carnivore, rendono la torta spaventosa e un po’ inquietante, adatta ai agli amanti di horror e storie nere.

Torta “Come mangiare vermi fritti”. Parlavamo di cura nel dettaglio, in questa torta ispirata al libro per ragazzi intitolato “Come mangiare vermi fritti” i dettagli sono anche troppo realistici! Un libro spassoso, in cui il protagonista (amante delle scommesse) deve mangiare quindici vermi in quindici giorni per poter vincere cinquanta dollari, una storia simpatica che si trasforma in una torta ironica, dove il pasticcere consiglia ai più temerari di accompagnare i vermi con una gustosa dose di ketchup.

Torta “Puddington Bear”. I bambini più dolci e golosi apprezzeranno sicuramente la torta ispirata a Paddington Bear, il gentile orsetto amante dei panini alla marmellata d’arance e cioccolata calda.

Torta “The cat in the hat”. Il Dr. Seuss probabilmente è lo scrittore più amato dai bambini americani e le sue storie sono considerate dei veri classici della letteratura. Uno dei personaggi più adorati è il celebre gatto accompagnato dal suo inseparabile cappello a righe bianche e rosse e una cravatta rossa intorno al collo. Uno dei soggetti più adorati anche dai pasticceri che si sbizzarriscono con torte appetitose  e fantasiose a forma di cappello.

Torta “Harry Potter”. La torta che ogni bambino vorrebbe. Gli inconfondibili occhiali dalla montatura tondeggiante; la sciarpa rossa e gialla della casata dei Griffondoro e una bacchetta magica sono gli ingredienti essenziali per ogni aspirante maghetto.

Torta  “Harold and the purple crayon”. Per chi ama la semplicità e per chi ama il colore viola, la torta di Harold è quella giusta. Il piccolo protagonista di questo classico della letteratura, armato del suo fido pastello di cera (rigorosamente viola), traccia le linee di numerosi mondi fantastici e mirabolanti storie ricche di colore (sì, colore viola!).

Torta “Divergent”. Per celebrare l’uscita della trilogia distopica firmata dalla penna di Veronica Roth, sono state create numerose torte che rappresentano la simbologia dei tre romanzi di cui è composta. Lo skyline di Chicago è immancabile in una torta Divergent, così come lo sono i simboli delle cinque fazioni di questo mondo fantasy.

Torta “The very hungry caterpiller”.  Nel mondo dei libri per ragazzi non può mancare il simpatico bruco creato da Eric Carle. La torta ispirata a questo personaggio deve assolutamente essere ricca di colore e fantasia, per simboleggiare nel modo giusto l’essenza del libro stesso: il bruco nasce in una notte stellata e comincia a mangiare fino a quando si chiude in un bozzolo e si trasforma in una coloratissima farfalla, insomma, il colore prima di tutto.

Torta “Madeline”. La protagonista di questi libri per bambini è una vivace orfanella che frequenta un collegio di Parigi. E’ una bambina molto sola e se ne accorge soprattutto quando, durante le vacanze, le sue compagne di classe tornano a casa dai genitori. Madeline deve rimanere in collegio tutta sola, fino a quando il destino non le fa incontrare un cagnolino randagio. Una torta adatta ad una bimba curiosa e divertente, che non rinuncia ad un cucchiaino di amore e eleganza quanto basta.

Torta “Hunger Games”. Seconda torta distopica della nostra pasticceria letteraria. Questa trilogia, firmata da Susan Collins, è ambientata in un futuro distopico e post apocalittico. Nella torta a tre strati ognuno di essi corrisponde a un romanzo della serie, facilmente riconoscibile dalla sfumatura cromatica caratteristica. Una torta per i più giovani, ma adatta anche al pubblico di numerosissimi appassionati più adulti.

Torta “Nel paese dei mostri selvaggi”. Il libro narra le avventure immaginarie di Max, un bambino che, nel corso della storia, incontrerà i temibili mostri selvaggi che danno il titolo al romanzo. Una torta adatta ai bambini amanti della natura e delle scoperte avventurose, dove la cura nel dettaglio sembra far rivivere i mostri dell’immaginazione del piccolo Max.

Torta “Nancy Drew”. La girl detective Nancy Drew è la protagonista di una serie di romanzi gialli per ragazzi. Nancy è un’investigatrice dilettante dai capelli rossi e dal pronto intuito, che viene spesso coinvolta in una serie di vicende misteriose. La suspense tipica di questi romanzi è ben simboleggiata da una torta misteriosa, dove i dettagli rimandano subito al genere di appartenenza: una lente di ingrandimento, un libro antico, una torcia ed è subito giallo.

Torta “La piccola casa nella prateria”. Una torta a forma di casa per gli appassionati di “La piccola casa nella prateria”. Una visione succulenta: soffice pan di spagna, ricopertura in biscotti e animaletti in pasta di zucchero; questo è lo scenario che si presenterà di fronte agli occhi dei golosi amanti della famiglia Ingalls e delle loro avventure.

Torta “Calvin e Hobbes”. I ragazzi sono lettori accaniti di fumetti, è risaputo, e allora perché non creare una torta ispirata alla famosa striscia del disegnatore statunitense Bill Watterson? Calvin è un bambino di sei anni dall’immaginazione inarrestabile e Hobbes è la sua tigre di pezza, capace di animarsi soltanto in presenza del suo legittimo proprietario. Il pasticcere che ha creato questa torta essenziale ha voluto che fossero protagonisti sia i personaggi sia i fumetti che abitualmente li ritraggono. Un pensiero dolcissimo!

 

Martina Brunetti

14 maggio 2014
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti