Ecco i libri che ti insegnano come vivere felici all’estero

Complice la crisi e le possibilità lavorative che scarseggiano, sono sempre di più i giovani che decidono di lasciare l'Italia e tentar fortuna all'estero...

Dalle classiche guide turistiche ai romanzi, ecco i libri da portare con voi se volete trasferirvi fuori dall’Italia

MILANO – Complice la crisi e le possibilità lavorative che scarseggiano, sono sempre di più i giovani che decidono di lasciare l’Italia e tentar fortuna all’estero. Grazie a Internet, le distanze si sono accorciate e oggi anche paesi come il Giappone o l’Australia non sembrano più così lontani. Scegliere di cambiare vita e ambientazione, comunque, può fare paura. Per prepararsi al grande passo e non arrivare impreparati nella nuova sede, i libri possono giocare un ruolo importante. Dalle guide ai manuali che aiutano a trovare sistemazione, passando per i romanzi, ecco da dove cominciare per informarsi sulla nuova sistemazione.

GUIDE PER TUTTI I GUSTI E TUTTI I TAGLI – Una volta stabilita la vostra meta, una guida può essere un ottimo punto di partenza per iniziare a farsi un’idea. Per i più tradizionali, sono perfette quelle classiche della Lonely Planet e della Rough, che fotografano città e paesi da diversi punti di vista (storico, economico, culturale) e uniscono anche una serie di informazioni pratiche (alberghi, ristoranti, feste nazionali e quant’altro). Per chi invece vuole qualcosa di diverso, magari una guida più discorsiva e romanzata, date un’occhiata a quello che offre la sezione “viaggi” della vostra libreria di fiducia oppure dei siti di e-commerce.  

MANUALI DEL PERFETTO VIAGGIATORE – Cosa portare con noi, quando ci trasferiamo? Quali sono gli inconvenienti che capitano più spesso all’estero e come essere preparati ad affrontarli? E ancora, quali sono i vantaggi di vivere al centro della metropoli e quali quelli di scegliere, invece, la campagna o i sobborghi più periferici? Di manuali di auto aiuto per imparare a muoversi fuori dall’Italia ce ne sono tantissimi. Quello di Patrizia Figoli Turchetti, “Vado a vivere all’estero”, unisce praticità e romanzo, dando una serie di dritte su come vivere al meglio l’esperienza. Aldo Mencaraglia in “E’ facile cambiare vita se sai come farlo” offre consigli pratici su come trovare lavoro all’estero. Luisella Zappetto, autrice de “Vivere felici all’estero”, aiuta a trasformare una necessità in un’opportunità. Ovviamente non esiste una formula magica per far sì che il trasferimento sia perfetto, e le difficoltà sono sempre dietro l’angolo. Ma partire informati può essere un primo passo per non incappare negli errori più banali.

NON SOLO LOGISTICA – Se trovare una sistemazione e imparare a muoversi nella nuova dimensione sono elementi importantissimi, una volta che vi sarete procurati queste informazioni di base, potrete cominciare ad ampliare l’osservazione. Se siete interessati a miti e leggende, a fatti storici caratteristici e più in generale alle notizie di folklore, troverete sicuramente quello che fa per voi. Libri che raccontano sfaccettature particolari e spesso sconosciute delle città ce ne sono tantissimi, quelli di Augias sono forse tra i più famosi. Conoscere dettagli e sfumature può aiutare non solo a sentirsi a casa anche a migliaia di chilometri di distanza dall’Italia, ma anche a capire i nuovi concittadini e i loro atteggiamenti. Letture che non possono che arricchirci, sotto diversi punti di vista.

Roberta Turillazzi

24 febbraio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti