LIBRI - Quando il lettore pensa di essere il protagonista di un libro

Ecco 12 segnali per capire se vivi come se fossi in un libro

Anche se in camera tua al buio sotto le coperte con il tuo pigiama di Orgoglio e Pregiudizio, la lettura di un libro ti può trasportare in un altro mondo. Puoi, ad esempio, leggere la storia di una paladina che combatte la giustizia e, improvvisamente, sentire il peso della sua armatura sulle tue spalle...

Non c’è eccitazione più grande di trovare un libro così ben scritto da sembrare di essere all’interno della storia tanto da immedesimarsi nel protagonista

 

MILANO – Anche se sei in camera tua al buio sotto le coperte, con il tuo pigiama di Orgoglio e Pregiudizio, la lettura di un libro ti può trasportare in un altro mondo. Puoi, ad esempio, leggere la storia di una paladina che combatte la giustizia e, improvvisamente, sentire il peso della sua armatura sulle tue spalle. Ma cosa succede quando ti immedesimi così tanto in una storia da pensare di esserne uno dei protagonisti? Se sei giunto a questo punto, per te è troppo tardi, anche se chiuderai il libro, tornare alla realtà sarà difficilissimo. Il sito bustle.com ci indica 12 segnali, da cogliere nella vita di tutti i giorni, che ti faranno capire quanto sei influenzato dai libri che leggi e se potrai mai tornare alla tua vita normale.

 

Pensi a te stesso come il “protagonista”

Ti senti sempre la persona più importante. Ti senti  il Frodo, l’Harry Potter, l’Elizabeth Bennet o la Katniss Everdeen della tua vita. Il fatto che tutti possano pensare lo stesso, non toglie il fatto che tu possa continuare a pensare di essere sempre il protagonista principale di ogni vicenda. Attenzione però, leggendo un libro non si inciampa in nessun pericolo reale, nella realtà dovrai confrontarti con delle persone in carne ed ossa.

 

Ti innamori di personaggi inventati

Quando qualcuno ti chiede di descrivere le caratteristiche che deve avere la tua anima gemella, senza accorgertene, cominci a dare la descrizione di uno dei personaggi dei tuoi libri preferiti.

 

I libri influenzano il tuo umore, anche quando non stai leggendo

Sei così coinvolto dalla storia che i suoi sviluppi avranno una diretta conseguenza sul tuo comportamento,  sia in negativo, sia in positivo. Ti potrai ritrovare a commuoverti in mezzo alla strada ripensando alla tragica fine di una storia d’amore letteraria.

 

Puoi diventare tanti personaggi tutti insieme

Ogni volta che leggi un libro, ti porti dietro qualcosa dei protagonisti di cui ti sei divertito a leggere le vicende. E’ davvero affascinante, guardarsi indietro e vedere come si è cambiati dopo aver letto decine e decine di libri.

 

I tuoi ricordi sono organizzati in capitoli

Quando qualcuno ti chiede del tuo passato, ad esempio dei tuoi trascorsi alla scuola elementare, ti ritroverai ad aprire un libro che avevi chiuso e riposto parecchio tempo fa. Il modo di dire “Una nuova pagina della mia vita” applicata a diversi momenti della tua esistenza, diventerà una delle tue espressioni favorite.

 

Usi esempi , tratti dalle storie che hai letto, per dare consigli ai tuoi amici

I tuoi amici pensano che tu sia la persona più saggia che esista perché sai sempre che cosa dire quando qualcuno ti chiede dei consigli. Ad esempio, consigli su come dovrebbero affrontare un problema al lavoro, su come comportarsi con il ragazzo o che cosa dire durante un colloquio di lavoro. Tu sai tutte le risposte e i tuoi amici non hanno bisogno di conoscere che il tuo sapere è tratto tutto dai racconti di Jane Austen.

 

Talvolta non ti ricordi se qualcosa è accaduto nella vita reale o se l’hai solo letto da qualche parte

Questo è uno dei segnali più gravi della tua dipendenza dal libro che stai leggendo. A un certo punto penserai anche di essere pazzo e ti troverai a litigare perché sei sicuro che sono accadute delle cose che in realtà sono solo racchiuse nel libro che stai leggendo.

 

Sei molto bravo a raccontare le tue avventure

Anche se sei accusato di esagerare e di aggiungere dettagli improbabili alle storie che racconti, in ogni caso ami raccontare storie. Quando sei tu il narratore, c’è sempre una componente drammatica, anche perché il rischio è di arricchire ciò che ti è successo con qualche particolare delle storie che leggi.

 

Quando le persone escono dal copione, non sai come comportarti

Spesso, partecipi a una conversazione come se ti trovassi all’interno di un libro, facendo parlare gli altri e aspettando risposta, come se si vada avanti riga per riga. Poi, a un certo punto, qualcuno dice qualcosa che non ti saresti mai aspettato. Non sai più cosa dire e poi qualcuno ha dato il permesso di uscire dal copione?

 

Tutti i piccoli dettagli ti sembrano significativi

Tutti i giorni, quando vai a prendere il caffè, vedi sempre la stesa persona al bancone. E’ destinato ad essere il tuo migliore amico/a o il tuo più grande amore? Se si trattasse di un libro forse, sarebbe sicuramente importante ai fini della trama, ma nella vita reale, beh, probabilmente è solo un impiegato che fa colazione prima di entrare al lavoro.

 

Sei eccitato quando incontri altre persone che condividono la tua stessa passione per la lettura

Quando due amanti dei libri si incontrano, ed entrambi sono nella situazione in cui pensano di essere dei personaggi di un libro, allora gli effetti possono andare dallo stupore alla paura. Ti senti un po’ come se incontrassi un altro te stesso dopo un viaggio nel tempo.

 

Non importa il perché, crederai sempre alla magia che trasmettono i libri

Quando cominci a leggere, per te che sei amante della lettura, sarà come intraprendere un’avventura. Conoscerai persone nuove, ti affezionerai ad esse e visiterai posti nuovi. Tutto questo stando seduto sul divano di casa tua, come può non essere magico tutto questo?

 

22 luglio 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti