LIBRI - Nuovi modi di leggere in digitale

Ebook streaming, la nuova frontiera della lettura digitale?

E’ iniziata l’era dello streaming degli ebook. O almeno, questo è ciò che sta accadendo negli Stati Uniti. Un fenomeno che ha già rivoluzionato l’industria della musica, della televisione e del cinema...

MILANO – E’ iniziata l’era dello streaming degli ebook. O almeno, questo è ciò che sta accadendo negli Stati Uniti. Un fenomeno che ha già rivoluzionato l’industria della musica, della televisione e del cinema, e che ora sembra prendere piede anche nel mondo dell’editoria americana. Un rischio o un’opportunità? Il fenomeno si affermerà anche in Europa? Scopriamolo insieme.

 
IL FENOMENO – Per streaming di intende l’insieme di dati all’interno di un flusso che attraverso internet viene riprodotto all’interno del nostro pc. Che si tratti di musica o di un film, lo streaming è piuttosto utilizzato in tutto il mondo, basti pensare a fenomeni come Spotify o i servizi tv on demand, in cui basta pagare un canone d’abbonamento per vedersi assicurati una vasta selezione di titoli da consultare, senza la possibilità di scaricarli e rimanendo vincolati sempre al periodo d’abbonamento. Come in altri campi, lo streaming dei libri funziona allo stesso modo: l’utente paga un canone mensile al fornitore del servizio ed all’interno di quel lasso di tempo prestabilito leggerebbe tutti i libri che vuole  fra quelli inclusi nel catalogo del fornitore stesso. Si può quindi dire che quei libri siano solo “presi in prestito” come se si trattasse di una biblioteca il cui biglietto d’ingresso è valido per 30 giorni, rinnovabile; ma mai di appartenenza all’utente.

 
L’ESEMPIO AMERICANO – Lo streaming degli ebook è un fenomeno che, come sottolineato all’inizio, sta prendendo piede soprattutto in America. I cinque maggiori editori americani (Penguin-Random House, Simon & Schuster, HarperCollins, Macmillan e Hachette) hanno deciso di conferire una parte del loro catalogo ai due più noti servizi di streaming: Oyster (New York), il cui nome deriva da un verso di Shakepeare ne Le Allegre comari di Windsor (the world’s mine oyster/il mondo è l’ostrica mia), e Scribd (San Francisco). Il colosso Amazon ha creato Kindle Unlimited, un servizio in abbonamento che permette di leggere oltre 700.000 libri, sui dispositivi Kindle e sulle applicazioni di lettura Kindle gratuite per smartphone e tablet Android, iPad, iPhone, PC e Mac, a soli €9,99.

 
UN’OPPORTUNITA’ PER GLI AUTORI? – Rispetto agli sviluppi avvenuti nel campo della musica, della televisione e del cinema, l’industria del libro è da sempre la più conservativa di tutto il comparto dei media, pertanto poco propensa ad abbracciare l’innovazione. Economicamente, i ricavi dello streaming non sono vantaggiosi come quelli della vendita di singoli titoli in download. I musicisti e le etichette aderiscono ai servizi di streaming soprattutto per combattere la pirateria, un fenomeno per loro devastante che, però, si manifesta marginalmente nell’industria del libro.  Con lo streaming dei libri agli autori si apre un nuovo canale per far conoscere, a un vasto pubblico, i loro lavori e conquistare così nuovi lettori differentemente irraggiungibili o raggiungibili solo con un cospicuo investimento promozionale e personale. La possibilità di essere scoperti, letti e infine consigliati aumentano considerevolmente grazie allo streaming. Secondo i risultati di un’indagine, condotta dal Digital Book World e dal Writer’s Digest Author, il servizio di streaming degli ebook sembra essere uno svantaggio per gli autori di narrativa di media/alta classifica con molti titoli all’attivo, i quali si vedono garantiti maggiori ricavi con servizi à la carte, mentre gli autori tradizionali con un catalogo limitato e con l’ultimo titolo pubblicato in sofferenza, possono trovare giovamento dallo streaming in termini di maggiore esposizione dei loro lavori nei confronti dei lettori.
 
19 maggio 2015
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti