È in libreria il sequel di ”Implosion”, il romanzo vincitore del premio selezione Bancarella 2013

Tra le nuove uscite di gennaio, è arrivato il 2 in libreria l'atteso sequel di ''Implosion'', il romanzo paranormal di M.J. Heron vincitore del premio selezione Bancarella 2013 con oltre 16 mila copie vendute. In ''Insidia'' – così si intitola questo nuovo capitolo della storia – prosegue così l'oscura lotta dell'Antica Stirpe...

Si intitola “Insidia” il nuovo libro paranormal di M.J. Heron, in cui l’autrice prosegue a raccontare i destini dell’Antica Stirpe

MILANO – Tra le nuove uscite di gennaio, è arrivato il 2 in libreria l’atteso sequel di “Implosion”, il romanzo paranormal di M.J. Heron vincitore del premio selezione Bancarella 2013 con oltre 16 mila copie vendute. In “Insidia” – così si intitola questo nuovo capitolo della storia – prosegue così l’oscura lotta dell’Antica Stirpe, quella cui apparteneva Armand, il protagonista di “Implosion” amato da Katherine Evans.

LA TRAMA DI “INSIDIA” – La visione di Kylaah sta per avverarsi. Uno dei kurann, nell’ombra, tesse malefiche trame per rovesciare il potere e ridisegnare i vertici dell’Antica Stirpe.
Mentre i fili della sorte burattinaia si muovono fino a intrecciarsi, Cris ha un unico obiettivo: trovare e  uccidere l’assassino del padre. Ma i suoi piani non possono prevedere una madre che ritorna dopo molti anni per sconvolgergli la vita; tanto meno prevedono Lory, la ragazza arrivata con lei da Edimburgo che farà vacillare ogni sua certezza.
Per Cris la vendetta ora è lo scopo della vita, il resto solo un intralcio da eliminare.
Neppure a Lory, giovane donna dalla sensualità dirompente, sarà concesso di distogliere un guerriero come lui dall’obiettivo primario. Impareranno presto che non c’è nulla di più incerto delle certezze. Quando l’amore è una variabile del destino, tutte le regole vanno riscritte per spezzare l’anello debole nelle infide catene dell’insidia.

L’AUTRICE – M.J. Heron è il nome d’arte (scozzese) con cui si firma l’autrice (italiana). Nata ventinove anni fa sotto il segno dello scorpione, in una terra avvolta dalle nebbie del mistero, è amante delle emozioni forti e trova irrinunciabile la compagnia di un buon romanzo (classico, thriller o d’amore, a seconda del suo stato d’animo).
Nella scelta della carriera universitaria, alla strada del giornalismo preferisce quella dell’interpretariato e traduzione, anche se il suo sogno è continuare a scrivere. Vorrebbe viaggiare nel passato, conoscere il futuro e disporre di giornate di almeno 48 ore. Intanto assapora il presente che sa riservare anche belle sorprese e si intrattiene con i personaggi che entrano nella sua mente senza bussare.

12 gennaio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti